Attualità Ragusa 22/03/2016 17:52 Notizia letta: 1218 volte

Servizi disabili, le troppe domande senza risposta

Scontro istituzionale
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-03-2016/servizi-disabili-le-troppe-domande-senza-risposta-500.jpg

Ragusa - Le casse vuote del Libero Consorzio Comunale di Ragusa e la gestione dei servizi per gli studenti disabili che diventa motivo di scontro tra i due poteri dell’Ente: quello esecutivo e quello gestionale. Il Commissario Dario Cartabellotta dispone la riattivazione del servizio ‘dal 14 marzo sino al termine dell’anno scolastico’, mentre, il dirigente del I° settore, Raffaele Falconieri,si ferma al 16 aprile. Domanda lecita: il potere gestionale può bloccare il potere esecutivo? Se sì, gli studenti disabili aspettano una spiegazione tecnica sul piano contabile. Seconda domanda: un Commissario straordinario, tra l’altro dirigente regionale, emette una disposizione di servizio consapevole ch’è illegittima e senza alcuna copertura finanziaria? Terza domanda: se non c’era copertura finanziaria perché il servizio è stato allora ripreso, anche se solo per un mese?
Qualcuno al Libero Consorzio Comunale di Ragusa dovrebbe cominciare a dare alcune risposte. Non si può governare un Ente a strattoni: un giorno decido una cosa, l’indomani cambio idea.
Fatti salvi i problemi finanziari dell’ex Provincia di Ragusa che ci sono tutti perché il rischio default coinvolge tutte le 9 province siciliane, ma in un Ente le scelte di programmazione economica, che sono anche politiche, spettano al Commissario: non sono di competenza dei dirigenti. La scelta di ripresa dei servizi ha il crisma del carattere politico e soggiace alla responsabilità amministrativa, non ci può essere alcun organo gestionale che può frapporsi. Sennò, siamo nella repubblica delle banane…

Redazione