Attualità Ragusa 24/03/2016 17:41 Notizia letta: 2528 volte

D'Antoni: A Ragusa inizia il dopo Cintolo

La Finanza ha sequestrato gli atti
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-03-2016/d-antoni-a-ragusa-inizia-il-dopo-cintolo-500.jpg

Ragusa - Sergio d’Antoni, Presidente del Comitato regionale del Coni, conferma l’inchiesta giudiziaria posta "al fine di verificare eventuali ipotesi di condotte appropriative e distrattive riguardanti i finanziamenti alla Scuola Regionale dello Sport" che ha sede proprio a Ragusa. Inchiesta che ha portato oggi la Guardia di Finanza su delega della Procura di Ragusa ad acquisire documenti inerenti la gestione amministrativa dell’organismo guidato da Sasà Cintolo nelle sede provinciale di Via Magna Grecia.

“A Ragusa, finalmente, si è voltato pagina- riferisce a Ragusanews-. La gestione amministrativa e contabile del Coni, confermata dalla relazione dettagliata dell’Ufficio di vigilanza dello stesso comitato olimpico, riferisce fatti e condotte abbastanza chiare sui quali c’è un’ indagine della Procura”.

A Palermo, qualche giorno fa la Giunta del Coni riunitasi per la prima volta si è occupata solo per poco dell’affaire Ragusa.

“L’occasione è stata utile per commentare il caso Ragusa, sul quale si vuole mettere la parola fine. Adesso- prosegue D’Antoni- affronteremo la fase emergenziale ponendo in essere tutti gli adempimenti per arrivare alla nomina del nuovo delegato territoriale”.

La contestazione riguarderebbe l'apertura di un conto corrente in cui transitavano i finanziamenti della Regione siciliana a favore della Scuola Regionale dello Sport di cui lo stesso Coni nazionale non aveva conoscenza.

Gabriele Giannone