Economia Ragusa 06/04/2016 19:53 Notizia letta: 2683 volte

Versalis, la vendita a Sk Capital imbarazza anche Descalzi

Scarso affidamento
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-04-2016/versalis-la-vendita-a-sk-capital-imbarazza-anche-descalzi-500.jpg

Ragusa - Crolla ogni certezza per l’affidabilità finanziaria del gruppo Sk Capital nell’affare Versalis.
Le perplessità sulla vendita delle quote di maggioranza dell’industria chimica del gruppo Eni al giovane fondo di investimenti statunitense viaggiano sul diretto delle dichiarazioni rilasciate da Claudio Descalzi chiamato oggi a conferire sulle dismissioni della petrolchimica alle Commissioni riunite per le Attività produttive di Camera e Senato.
Rapida verifica dell’affidabilità e della tenuta finanziaria di Sk Capital da qui a un mese e in caso di insufficienti garanzie che toccherebbero, inevitabilmente, non solo la liquidità necessaria all’acquisto delle quote ma anche il capitolo investimenti, apertura di una nuova gara di vendita.
Dunque, per Versalis, nulla è stato ancora deciso.
Eni sarebbe disponibile, lo confermerebbe Descalzi, ad aprire la trattativa anche col Fondo Strutturale Italiano della Cassa depositi e Prestiti per la cessione di alcune quote della propria azienda chimica.
Il caso Viggiano, con lo scandalo dei presunti “aiuti di Stato” alle aziende degli amici di Governo attive nel petrolio di Eni e Total, e la congiura contro i fondi neri depositati da italiani e stranieri (tutto ancora da scrivere) nei paradisi fiscali di Panama e dintorni, hanno, forse, intimato a Eni di tirare il freno a mano su un’operazione che ha dato da subito precisi indizi di obbrobrio. Finanziario e industriale.
Il messaggio di Claudio Descalzi è chiaro: Versalis deve trovare un socio, altrimenti resta nel gruppo. Senza investimenti e senza futuro.

Redazione