Attualità Catania 14/04/2016 18:09 Notizia letta: 2333 volte

Camere di Commercio, Agen: andiamo in Procura

Atti che scottano
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-04-2016/camere-di-commercio-agen-andiamo-in-procura-500.jpg

Catania - "Abbiamo chiesto, appena sei giorni fa, venerdì scorso, di essere ascoltati dal capo della Procura di Catania".

Pietro Agen, presidente della Confcommercio siciliana, lancia la bomba con nonchalance. 

"Del resto, sentir parlare di legalità alla stessa Confindustria di cui fino a due giorni fa era commissario Gianluca Gemelli, personaggio del quale leggiamo sui giornali, messo lì da Ivan Lo Bello, ci lascia perplessi. 

A nome di Confcommercio, Confagricoltura, Confesercenti, Cidec e varie altre sigle ho chiesto al Procuratore di Catania di essere ascoltato, anche perchè in merito a vicende di mafie, crediamo di non aver ancora letto tutto sui giornali". 

"Circa poi l'autenticità degli iscritti alle nostre associazioni, sorprende che il segretario della Camera di Commercio di Siracusa abbia dato i nomi dei nostri iscritti a Confindustria, e non voglia dare a noi i nomi degli iscritti di Confindustria.

Veda, la trasmissione Report si è scandalizzata perchè ad un ufficio territtoriale di Confindustria aveva aderito una Asl. Anche in questo, in Sicilia, siamo stati precursori!". 

Agen ha chiesto un incontro col Procuratore per fornire documenti e atti scottanti, oggetto di indagine, circa il controllo, o il tentativo di controllo, delle Camere di Commercio di Catania, Ragusa e Siracusa.

Redazione