Attualità Vittoria 19/04/2016 17:49 Notizia letta: 2385 volte

Nove candidati a Vittoria, Giovanni Lombardo si ritira

Movimento Città Libera
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-04-2016/1461081101-0-nove-candidati-a-vittoria-giovanni-lombardo-si-ritira.jpg&size=500x500c0

Vittoria - Scendono a nove (da dieci che erano) i candidati alla poltrona di primo cittadino della città di Vittoria. E’ stata ritirata, infatti, la candidatura di Giovanni Lombardo, avvocato, presidente del movimento civico “Città Libera”. La notizia è ormai ufficiale, visto che il candidato ha annunciato forfait sulla propria pagina facebook. Pare, infatti, che alla base del ritiro ci siano motivi di natura lavorativa e personale. Nello specifico, l’ormai ex candidato ha dichiarato: “Comunico che a causa di ragioni di carattere professionale e personale mi vedo costretto a ritirare la mia candidatura alla Sindacatura della città di Vittoria per le prossime elezioni amministrative. Tengo a precisare che detta rinuncia non approderà ad alcun accordo o alleanza con nessuno dei candidati ancora in lizza e che le motivazioni sopra enunciate costituiscono le uniche vere ragioni del mio ritiro. Pertanto, nel ringraziare gli amici, gli attivisti del Movimento e i sostenitori del Movimento “Città Libera”, lascio liberi gli stessi di operare le loro scelte elettorali secondo intelligenza, scienza e coscienza”. A questo punto, restano in corsa Rosario Rinaudo dell’MDA (Movimento per i diritti agricoli), Arcangelo Mazza, sostenuto da Polo Civico, Patto per Vittoria e Scoglitti e Noi con Salvini, l’ex sindaco  Francesco Aiello, sostenuto da Azione Democratica, socialisti e Italia dei valori, Lisa Pisani, Irene Nicosia, sostenuta dai fuoriusciti del Movimento e da Alternativa per Vittoria e Sorgi Vittoria, Carmelo Giurdanella, candidato ufficiale del M5S, Vincenzo Statelli (Progetto Impresa),  Giovanni Moscato (consigliere comunale di Fratelli D’Italia) e Riccardo Terranova, ex forzista oggi candidato di “Coalizione cittadina”.

Irene Savasta