Lettere in redazione Ragusa 01/05/2016 13:02 Notizia letta: 2921 volte

La differenziata a Ragusa

Riceviamo e pubblichiamo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-05-2016/1462100588-0-la-differenziata-a-ragusa.jpg&size=683x500c0

Ragusa - Gentile direttore,

abitiamo a Ragusa in una zona in cui ancora non è stata attivato il servizio di raccolta differenziata e da sempre abbiamo utilizzato le campane di raccolta differenziata per carta, plastica, vetro. Da quanto il comune ha istituito i centri di raccolta, ci siamo adoperati per differenziare anche altri materiali non raccoglibili nelle campane (ferro, lampadine, piccoli elettrodomestici, ecc) portandoli nel centro di raccolta in contrada Cupoletti, spinti solo ed esclusivamente da finalità ecologica e non per lo sconto sulla Tari (peraltro irrisorio). Ogni volta però, che abbiamo depositato il materiale, abbiamo rilevato un approccio sgarbato da parte degli addetti e richiami all'utente sulle modalità di consegna, variabili in base all'umoralità dell'addetto (usi il carrello, non usi il carrello, oggi faccia così, domani in modo diverso, oggi può portare i vetri rotti , domani no perchè non si tratta di contenitori).

Alla segnalazione di assenza di indicazioni scritte che indirizzino l'utente a comportarsi in un certo modo nel depositare i materiali e alla richieesta di maggiore gentilezza da parte loro nei confronti di persone che volontariamente si assumono quest'onere mi è stato detto che “sono loro che decidono come si deve fare e che .. se si rompe i c...... a portare i rifiuti può benissimo non portarli”.

Aggiungo che tali atteggiamenti inurbani non si giustificano con momenti di congestione in cui l'addetto, sommerso da tanti utenti a cui deve dare adeguata attenzione, magari si lascia prendere da un po' di nervosismo, perchè ho sempre, per comodità mia, consegnato nelle prime ore del pomeriggio, orari in cui nei locali non ho trovato mai più di 2/ 3utenti, me compreso.
Pertanto non me ne vogliate se in contrasto con lo spirito di civiltà che mi ha finora spinto, da questo momento, visto che non contravvengo a nessuna regola, utilizzerò per i rifiuti i cassonetti ubicati nelle vicinanze di casa mia, dove non è ancora prevista la raccolta differenziata.

Lettera firmata
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg