Giudiziaria Scicli 06/05/2016 19:57 Notizia letta: 6127 volte

Inquinamento Vega, tutti assolti, grazie alla prescrizione

Nell'udienza preliminare era caduta l'accusa principale di inquinamento marino
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-05-2016/inquinamento-vega-tutti-assolti-grazie-alla-prescrizione-500.jpg

Scicli - Prescrizione.
E’ la parolina magica che risolve i reati del processo sulla piattaforma petrolifera della Edison cominciato davanti al tribunale di Modica, azzerato dopo la chiusura del Tribunale e ripartito davanti ai giudici del tribunale di Ragusa.

I reati risalgono infattti al 2010. 

Gli imputati erano Marcello Costa, direttore responsabile del sito di coltivazione e produzione mineraria; Michele Giannone e Francesco Lubrano Lavardera, comandanti pro-tempore della nave galleggiante Vega Oil, asservito al sito di coltivazione e produzione mineraria Campo Vega; Angelo Maione, responsabile per la sicurezza e l’ambiente del Campo Vega; Umberto Quadrino, amministratore delegato della Edison Spa, proprietaria del Vega Oil, annesso al Campo Vega, di cui è società concessionaria, e Andrea Cosulich, amministratore delegato della Fratelli Cosulich Spa, società armatrice del nominato Galleggiante Vega Oil.

Il giudice Ivano Infarinato ha stabilito di non doversi procedere in quanto i reati contestati sono stati estinti per intervenuta prescrizione.
 

La Procura di Modica aveva mosso l'accusa circa un presunto smaltimento di rifiuti speciali e pericolosi nel mare antistante Scicli, tra cui acque di lavaggio e acque di sentina, derivanti dall’attività estrattiva e di stoccaggio degli idrocarburi coltivati nella concessione mineraria, con conseguente inquinamento della zona.

Nel collegio difensivo degli imputati anche l'avvocato Antonio Borrometi. 
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg