Cronaca Ragusa

Operazione Medicina, catturato latitante tunisino

E' stato preso a Roma

Ragusa - E’ stato catturato Taoufil Abbes, tunisino, 37 anni, uno dei due latitanti dell’operazione “Medicina”. E’ accusato di essere il fornitore dell’eroina che veniva poi venduta dai fratelli Biazzo e da Ancona Generosa. L’uomo è stato bloccato all’aeroporto di Fiumicino mentre tentava di fuggire. Secondo la polizia, l’uomo faceva da tramite tra i trafficanti palermitani e quelli della provincia iblea e proprio grazie all’arresto di un corriere suo connazionale avvenuto a Vittoria alla fermata degli autobus erano iniziate le indagini. Abbes aveva un modus operandi ben rodato, contattava alcuni connazionali e li istruiva su come poter fare i corrieri con la tecnica degli ovulatori, ovvero inserivano nel retto quanti più ovuli possibile; poi, giunti nella città di destinazione della droga, la vendevano agli spacciatori che a loro volta rifornivano  i tossicodipendenti della provincia iblea. Il continuo via vai di Abbes in diverse città italiane è segno di un’ottima ramificazione sul territorio nazionale. Una volta catturato, Abbes è stato condotto in carcere a Roma. La squadra Mobile di Ragusa continua le ricerche dell’ultimo latitante che potrebbe trovarsi all’estero già da diversi mesi.