Cronaca Ispica 14/05/2016 01:08 Notizia letta: 31706 volte

Bimbo di 7 anni muore e chiede che i suoi risparmi vadano all'ospedale

Storia di Giovanni
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-05-2016/bimbo-di-7-anni-muore-e-chiede-che-i-suoi-risparmi-vadano-all-ospedale-500.jpg

Ispica - “Comprate un’attrezzatura per questo reparto. Servirà per gli altri bambini”.

L’ultimo desiderio prima di morire di Giovanni, 7 anni lascia basiti. Giovanni se n’è andato da narratore. Ai propri genitori, Valeria e Salvatore ha regalato emozioni irripetibili, tanta umanità, come solo i bambini sanno fare e un desiderio: comprare con i propri risparmi qualche attrezzatura per il reparto di pediatria che si è preso cura di lui. Una volontà che quasi contrasta con il garbo e la compostezza dei modi. Briciole di gioia in una pazzesca ruota di dolore e avversità legate ad un destino mortale.Quarttro
Questa è la storia meravigliosa, l’immenso valore di un gesto, di Giovanni Ignaccolo, un bambino di Ispica che a 7 anni ha posto fine alla sua sofferenza iniziata quattro anni prima quando cadde nel vuoto dal vano scala di un edificio dall’altezza di circa 6 metri, riportando una decompressione della massa ematica rilevante.
Quattro anni di continue peregrinazioni, viaggi della speranza, interventi chirurgici, lunghe degenze ospedaliere. Mamma Valeria e papà Salvatore con forza, dignità sono rimasti sempre al suo fianco, nel paradiso bianco della speranza. Infine, alcuni giorni fa il suo cuoricino ha cessato di battere, ma non il suo sogno, quello di inscrivere il suo nome in un gesto di rossa nobilità.

Una volontà testamentaria raccontata ai medici del reparto di Pediatria del “Maggiore” di Modica che ne hanno raccolto la valenza di sensibilità.
La storia di Giovanni è la storia di una piccola ‘star’ che sta raccogliendo l’empatia di molte persone non solo del nosocomio modicano. La raccontiamo perchè diventi simbolo di partecipazione, ma anche per promuovere una gara di solidarietà, dando vita ad una raccolta fondi da integrare ai risparmi di Giovanni e coronare la sua volontà.

Giovanni donerà un oscillometro (strumento utilizzato per la misurazione dell'espansibilità delle pareti arteriose di un arto) al reparto di pediatria dell’ospedale “Maggiore”. Ragusanews, contribuirà alla raccolta fondi per tale scopo che sarà avviata a breve, sperando che si attivi una gara di tenerezza per ricordare questo piccolo grande uomo verso il quale tutti noi accumuliamo un enorme debito di riconoscenza.

Gabriele Giannone