Attualità Chiaramonte Gulfi

Lo strumento musicale fatto con due calotte craniche

Il Damaru del Tibet
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-05-2016/1463934598-1-lo-strumento-musicale-fatto-con-due-calotte-craniche.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-05-2016/1463934559-0-lo-strumento-musicale-fatto-con-due-calotte-craniche.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-05-2016/1463934598-1-lo-strumento-musicale-fatto-con-due-calotte-craniche.jpg

Chiaramonte Gulfi - Si chiama Damaru ed è uno strumento musicale originario del Tibet. Ed è costituito da due calotte craniche di bambini. E’ un esemplare più unico che raro e si trova all’interno del museo etnico-musicale di Chiaramonte Gulfi di Palazzo Montesano. Il museo etnico-musicale contiene più di 600 strumenti provenienti da tutti i continenti. Una collezione preziosa: forse non tutti sanno che la collezione del museo etnico-musicale di Chiaramonte è una delle più importanti d’Europa per numero e assortimento degli strumenti provenienti da ogni angolo della terra. La cassa di questo piccolo tamburo, come si diceva, è formata da due calotte craniche di bambini di sesso differente, sovrapposte con le sommità accostate contro un dischetto di legno. Un nastro che fascia lo strumento alla congiunzione delle calotte porta attaccate due cordicelle terminanti ciascuna con una pallina. Tenendo il tamburello con il disco di legno tra il pollice e l’indice lo si agita per colpire con le palline le pelli tese delle calotte. Strumento classico dei cerimoniali tibetani, viene suonato in coppia con il Kang Deng, tromba ricavata da un femore umano, anche questa esposta al museo di Chiaramonte.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif