Attualità Modica 10/06/2016 19:57 Notizia letta: 6171 volte

Susan Sarandon a Modica

Alla Dolceria Bonaiuto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-06-2016/susan-sarandon-a-modica-500.jpg

Modica - Una foto sfocata scattata oggi dentro la Dolceria Bonajuto ritrae l'attrice Susan Sarandon a Modica. 

Ospite a Taormina del Film Festival, in corso in questi giorni, la Sarandon, che ha detto alle persone al servizio al banco di amare molto Modica, aveva mamma iblea. 

L'attrice di Thelma e Luoise a Ragusa è tornata per vedere i luoghi d'origine di sua madre, Lenora Marie Criscione.

"Di recente ho trovato il certificato di nascita di mia nonna, Anita Rigali, di cui si erano perse le tracce. Ho scoperto che suo padre, Mansueto Rigali, veniva da Coreglia, in provincia di Lucca, e che lei era sepolta in un cimitero di New York, poco distante da casa mia».
Che cosa sapeva, prima di questa scoperta?
«Solo che mia nonna Anita era "scomparsa" quando mia madre aveva due anni. Non avendo un numero di assicurazione, né un nome certo, ne aveva cambiati parecchi, era difficile rintacciarla. Sono stata perciò felicissima di ritrovare le sue orme, e sapere che almeno gli ultimi 45 anni della sua vita è stata felice mi ha rincuorato».
Che donna era?
«Aveva avuto un'infanzia tragica, era una sopravvissuta. Sua madre era morta quando lei aveva 10 anni, e sei suoi fratelli, su 9, morirono. Era una donna molto intelligente, aveva lavorato come ballerina in un club, era bellissima e ebbe molte storie d'amore tragiche. Nonostante tutto questo era una persona che aveva trovato una strada per la felicità. Sono sicura che in alcuni momenti deve essersi sentita sopraffatta, tuttavia ci sono prove che era una persona che dava feste, era molto positiva. Non so se questo vuol dire "essere forti", ma io mi auguro di finire così, è sicuramente un modello. Non si è mai comportata da vittima, è sempre andata avanti: spero di avere ereditato quei geni».
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif