Cronaca Ragusa 14/06/2016 23:19 Notizia letta: 3388 volte

Commercialista sotto inchiesta perché non si è fatto pagare dal padre

Paradossi fiscali
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-06-2016/1465939217-0-commercialista-sotto-inchiesta-perche-non-si-e-fatto-pagare-dal-padre.jpg&size=723x500c0

Ragusa - Fiasco del Fisco
Aveva svolto attività professionale gratuita in favore del padre, presentandogli la dichiarazione dei rediditi senza emettere fattura per i servizi a questi svolti. E ci sarebbe mancato pure!
E’ accaduto ad un commercialista ragusano che mai avrebbe pensato di subire un accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate sulla scorta della presunzione che il professionista deve ricevere pagamenti anche nei confronti dei parenti o degli amici più stretti: lavorare gratis, specie quando è antieconomico, è irragionevole secondo il fisco e, pertanto, dietro tali prestazioni non può che nascondersi un intento di evasione fiscale.
Pronto il ricorso del professionista, ma nel frattempo una sentenza della Commissione Tributria di Biella ha dichiarato nullo l’avviso di accertamento a carico di un altro contribuente su presunti redditi da lavoro autonomo se la mancata fatturazione di talune prestazioni è dipesa da rapporti con “familiari, conoscenti o amici” del professionista stesso.
Il fisco, infatti, non può presumere dal nulla l’esistenza di redditi dal contribuente mai percepiti. Lo ha detto la Commissione Tributaria Provinciale di Biella con una recente sentenza.

Gabriele Giannone
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg