Cronaca Vittoria 22/06/2016 18:51 Notizia letta: 3748 volte

Roberto Gambina, la mamma si incatena alla scuola

Un servizio di Chi l'ha visto?
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-06-2016/1466614466-0-roberto-gambina-la-mamma-si-incatena-alla-scuola.jpg&size=891x500c0

Vittoria - Ancora nessuna risposta sulla misteriosa morte di Roberto Gambina, lo studente vittoriese morto lo scorso 20 novembre 2015 mentre si trovava a scuola, l’istituto paritario Lanza. A nulla sembrano valere le continue richieste di risposte da parte dei familiari: qualche mese fa, il nonno aveva chiesto verità e giustizia tappezzando la città con dei manifesti funebri.

E' la mamma di Roberto a chiedere risposte, con un gesto simbolico: si è incatenata davanti al cancello della scuola di suo figlio. A darne notizia è il noto programma di RAI 3, “Chi l’ha visto?”, andato in onda l’8 giugno.

La donna, Consuelo Bonifazio, si era incatenata alla cancellata dell’istituto, chiedendo risposte in merito alla morte del figlio. Un gesto estremo, simbolico. Roberto Gambina venne ritrovato nel cortile della scuola privo di vita. All’inizio, si parlò di suicidio, un’ipotesi che i familiari hanno sempre scartato. Roberto, infatti, non aveva alcun motivo per volersi suicidare, era un ragazzo come tanti e frequentava la scuola con profitto. Intervennero, in un secondo momento, anche i RIS di Messina per effettuare i rilievi in cortile. Nessuna risposta, però, è arrivata. La donna, successivamente, è stata raggiunta dalla polizia e il Procuratore Carmelo Petralia, secondo quanto riportato dal servizio mandato in onda dalla trasmissione, avrebbe rassicurato la donna sul fatto che le indagini continueranno.

Irene Savasta