Cronaca Santa Croce Camerina 23/06/2016 12:16 Notizia letta: 3165 volte

Zaini, maschere da sub e costumi: il topo d'auto

E' stato denunciato
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2016/zaini-maschere-da-sub-e-costumi-il-topo-d-auto-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2016/1466677443-1-zaini-maschere-da-sub-e-costumi-il-topo-d-auto.jpg&size=993x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2016/1466677443-2-zaini-maschere-da-sub-e-costumi-il-topo-d-auto.jpg&size=1441x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2016/1466677443-3-zaini-maschere-da-sub-e-costumi-il-topo-d-auto.jpg&size=1134x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2016/zaini-maschere-da-sub-e-costumi-il-topo-d-auto-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2016/1466677443-1-zaini-maschere-da-sub-e-costumi-il-topo-d-auto.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2016/1466677443-2-zaini-maschere-da-sub-e-costumi-il-topo-d-auto.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2016/1466677443-3-zaini-maschere-da-sub-e-costumi-il-topo-d-auto.jpg

Santa Croce Camerina - E' stato bloccato e denunciato il 29enne tunisino R.A. accusato del reato di ricettazione. I carabinieri, infatti, lo hanno denunciato dopo averlo trovato in possesso di alcuni arnesi per lo scasso, oltre a refurtiva varia. I militari stavano pattugliando le zone limitrofe alle spiagge per verificare che non vi fossero ladri e scassinatori d’auto.  Passando dal lungomare di Caucana hanno notato che una persona, appena li ha visti, s’è chinato dietro un’auto, come per nascondersi. Fermatolo prontamente, si sono accorti che a terra, poco distante, vi erano degli “spadini” usati che i ladri usano per scassinare le portiere delle auto. L’uomo è stato perquisito e trovato in possesso di diversi materiali di provenienza molto dubbia: borse, zaini, maschere da sub, abbigliamento da spiaggia, un’autoradio, cavi e caricabatterie per telefoni/tablet, navigatori satellitari, orologi, memorie USB, bigiotteria da donna, nonché di cinquecento euro in contanti. I carabinieri hanno scoperto che parte della refurtiva veniva da un’auto che era stata svaligiata domenica scorsa a Punta Secca. Molto del materiale  è ancora da restituire e i carabinieri di Santa Croce stanno verificando le denunce presentate presso la stessa caserma o presso quelle di Marina di Ragusa, Scoglitti e Ragusa.

Irene Savasta