Attualità Comiso 28/06/2016 19:02 Notizia letta: 3285 volte

Comisando, concerto di Alessandra Ristuccia

E Fabio Mililli
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-06-2016/comisando-concerto-di-alessandra-ristuccia-500.jpg

Comiso - Mercoledì 29 Giugno per la rassegna Comisando, degustazioni musicali in giro per la città, uno spettacolo all’insegna della musica siciliana di qualità. Alessandra Ristuccia e Fabio Melilli ci propongono “Profumo di Rosa”, spettacolo che ripercorre l’avventurosa, e per certi versi incredibile, vita di Rosa Balistreri, “la voce della Sicilia”, attraverso le canzoni che resero celebre a livello internazionale la cantante siciliana.

Molto interessanti le note di critica e l’attenzione per Alessandra Ristuccia riportate dai quotidiani nazionali

<<… se il pop italiano vuole uscire dall’agonia, recuperando credibilità e autonomia dalle mode, ha bisogno della fantasia, del coraggio e della sfrontatezza di queste ragazze,… Alessandra Ristuccia, l’erede di Rosa Balistreri, è profondamente radicata nella tradizione siciliana  >>. Così scriveva “L’Unità” il 26 Agosto 2012.

 “raccontare il dolore ed il pianto degli ultimi, la vita difficile dei dannati della terra di tutte le epoche, dimostrando lo stretto legame della musica popolare con la vita di tutti i giorni”.

Si può raccontare l’anima di questa Sicilia nuova?” –– “ ….. lo fa superbamente la giovanissima Alessandra Ristuccia, con tutte le evocazioni opportune. Veronica Tomassini su “Il Fatto Quotidiano” del 9 novembre 2013.

Alessandra Ristuccia inizia a comporre musica assieme a Giancarlo Curto, componente dei Murra, che la coinvolge in un progetto sulla musica dialettale.

Nasce così l’amore per la musica popolare e la riscoperta delle radici della tradizione siciliana. Col gruppo “I‘mmileni” propone le prime rielaborazioni di brani tradizionali, mentre è con i “Nafs al-Dahib” che emerge in maniera preponderante l’esigenza di proseguire nel percorso di ricerca personale come autrice di testi e musica.

Il consenso di pubblico e di critica che ne segue spinge Alessandra ad imboccare definitivamente la via del cantautorato dialettale; una scelta che ha portato alla nascita dell’attuale proposta artistica in cui la musica,  intrisa di reminiscenze della tradizione più genuina e di contaminazioni varie, fa da cornice alla splendida voce e all’impetuoso stile interpretativo.

Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti fra cui il “Memorial Rosa Balistreri” di Licata, “Il Paladino” di Palermo, il “LaMarcaEurofolk” di Maiolati Spontini.

Ha partecipato ad importanti rassegne fra cui  Musicultura a Macerata, Folk Barock a Noto, Lithos insieme ad Alfio Antico e Carlo Muratori e con la partecipazione dell’attrice Lucia Sardo, Taranta Sicily Fest, Demo Lady’s Award ospite della trasmissione DEMO su RadioRaiUno, Malta Folkloristic Festival come rappresentante della cultura siciliana, ed ancora Settembre kasmeneo, Basole di Luce, SudKabballa, Sentieri Umani, Canti di Cunta, Notti Iblee, Ratapun …

E’ stata ospite su Rai Radio Uno nel programma radiofonico Checkin condotto da Benedicta Boccoli e Paolo Notari; su Rai Isoradio che ha trasmesso parte del concerto live tenutosi a Noto nell’ambito della manifestazione Folk Barock; su Radio Zammù in occasione del concerto tenutosi al Teatro Coppola di Catania; su Radio Mediterraneo per la presentazione del progetto CoriNiuru.

Dal 2009 Alessandra collabora con i Fratelli Mancuso come coordinatrice artistica  de “Il Canto dell’anima”, rassegna artistica sui canti devozionali che si svolge a Caltanissetta nel periodo pasquale.

Nel 2010 è iniziata la collaborazione col regista e attore Aldo Rapè, per il quale Alessandra ha scritto le colonne sonore dei cortometraggi “Strata ’a Foglia” e “Cuore Nero” da cui ha preso il via, da ultimo, l’omonimo progetto teatrale.

Lo stile linguistico delle composizioni di Alessandra è stato esaminato all’interno del libro “Il dialetto nella canzone italiana degli ultimi venti anni” (ed. aracna editrice 2013) scritto da Roberto Sottile, docente presso l’Università di Palermo.

Ad accompagnarla, ormai stabilmente da diversi anni, al flauto e allo chalumeau,  Fabio Melilli con il quale ha dato vita al progetto musicale CoriNiuru e che, assieme a Marco Pluchino alle percussioni e Roberto Barni al contrabbasso, cura gli arrangiamenti delle musiche di Alessandra.

La serata verrà introdotta da due momenti teatrali tratti dal Birraio di Preston di A.Camilleri per la regia di Giampaolo Romania con: Lella Lombardo, Pinuccia Vivera, Alessandro Campo, Lorena Pelligra, Marco Comitini, Ramona Campailla, Denise Ferrera, Sara Guastella e Alessia Gurrieri.

Sarà d’obbligo per chi verrà approfittare delle prelibatezze culinarie che il locale Cantunera Tipicamente Sicilia preparerà per l’occasione.

La manifestazione è stata realizzata dall’Associazione culturale Tellurica a cura di Giovanni Lazzaro e Sandro Migliore, ha il patrocinio del Comune di Comiso Sindaco Filippo Spataro ed Assessore alla cultura Sandra Sanfilippo. È stata realizzata in partnership con i locali pubblici del centro storico di Comiso con la sinergia di alcune aziende del territorio che hanno reso possibile l’iniziativa: Banca Agricola Popolare di Ragusa, Interspar, Consorzio Multifidi, Giannì Motors, Gurrieri Consulting e Bidiam commercio industriale.

 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg