Attualità Ragusa 28/06/2016 10:57 Notizia letta: 4780 volte

Tai Chi, la disciplina dell'anima

Saggio dimostrativo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-06-2016/1467104869-0-tai-chi-la-disciplina-dell-anima.jpg&size=889x500c0

Ragusa -  E' la forma Chen Lao Yi Lu, la vecchia intelaiatura,  praticato dagli allievi più grandi. E' il kung fu dei ragazzi. E' lo stile tradizionale di combattimento classico. In parole povere, è il Tai Chi, il Taijiquan, la disciplina dell'anima. Arti marziali, certo. E' un aspetto importanssimo della pratica. Ma anche e soprattutto una filosofia di vita, un modo per migliorare sé stessi e riuscire a capirsi profondamente, ad ascoltarsi, a lasciarsi dietro le spalle tutto ciò che è superfluo, tutti gli inutili ragionamenti che insozzano la nostra esistenza e che riteniamo essenziali per la nostra vita e che  invece non sono altro che un modo per perdere anni e tempo preziosi. Tai Chi è imparare a dare peso al tempo, a dare valore a ciò che ha veramente valore, e a lasciarsi dietro tutto ciò che è solo inutile chiacchiericcio da bar. Tai Chi è equilibrio, forma, armonia. E' questa la disciplina della scuola Arti D'Oriente, diretta dal Maestro Davide Migliorisi, che ieri sera ha proposto un saggio a tutti gli allievi (grandi e piccoli), nei locali esterni di Villa Fortugno. Gli allievi hanno dato dimostrazione delle proprie capacità in cinque settori: i bambini dai 6 agli 8 anni nel Kung Fu, i ragazzi dai 13 ai 16 anni nel Sanda e il comabttimento tradizione di Kung Fu, e gli adulti nel Taijiquan classico stile chen. La scuola d'Arti D'Oriente è presente sia a Ragusa che a Chiaramonte Gulfi.

lao jia from Ragusanews on Vimeo.

Irene Savasta