Cronaca Vittoria 28/06/2016 09:31 Notizia letta: 5011 volte

Vittoria, padre violento affamava i figli

Ha 4 figli
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-06-2016/vittoria-padre-violento-affamava-i-figli-500.jpg

Vittoria - La Polizia di stato ha eseguito la misura della custodia cautelare in carcere a carico di un vittoriese che, essendo stato intercettato nel corso di un’indagine della Squadra Mobile e del Commissariato di Vittoria, oltre ai reati per i quali si indagava, si è scoperto essere violento nei confronti dei figli. L'uomo aveva già violentato la moglie e per questo era già stato catturato. Tornato in libertà, avrebbe dovuto prendersi cura dei figli, considerato che la moglie di origini straniere era fuggita abbandonando i piccoli, in tutto quattro figli. Il padre al telefono con la mamma (cioè la nonna dei bambini) si vantava di aver fatto male ai propri figli e per questo veniva rimproverato.I piccoli chiamavano i nonni di notte:  “vienimi a prendere, papà non si sveglia, non abbiamo mangiato tutto il giorno”.

Al momento dell’esecuzione, gli uomini della Squadra Mobile, con i colleghi del Commissariato di Vittoria si sono presentati a casa del padre violento, che non appena ha compreso che doveva essere condotto in carcere, è andato in escandescenze, forse anche per l’assunzione di droga. La  casa era molto malridotta, sporcizia ovunque, spazzatura, escrementi, mobili distrutti, indumenti a terra, materassi sporchi senza lenzuola, proprio dove dormivano i bambini. Considerata la gravità dei fatti commessi e la delicatezza dell’intera vicenda che vedeva il coinvolgimento anche dei nonni (non hanno denunciato i fatti, seppur molte volte hanno assistito i piccoli), non è stato possibile affidare i bambini ai familiari, pertanto sono stati interessati l’Ufficio Minori della Divisione Anticrimine della Questura di Ragusa e gli assistenti sociali del comune di Vittoria.

I bambini (alcuni avevano ancora i segni addosso della violenza subita), sono stati portati negli uffici della Squadra Mobile insieme ai nonni dove, con l’aiuto di personale specializzato, è stato spiegato loro che dovevano andare per un breve periodo in una comunità.

I piccoli adesso stanno bene e sono seguiti con grande attenzione dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori e dallo stesso presidente del Tribunale.

L’arrestato è stato condotto in Questura a Ragusa dove è stato identificato dalla Polizia Scientifica e subito dopo condotto in carcere.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg