Attualità Chiaramonte Gulfi 29/06/2016 15:30 Notizia letta: 8019 volte

Roccazzo come Monza

Residenti disperati
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/roccazzo-come-monza-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-1-roccazzo-come-monza.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-2-roccazzo-come-monza.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-3-roccazzo-come-monza.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-4-roccazzo-come-monza.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-5-roccazzo-come-monza.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/roccazzo-come-monza-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-1-roccazzo-come-monza.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-2-roccazzo-come-monza.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-3-roccazzo-come-monza.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-4-roccazzo-come-monza.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2016/1467207517-5-roccazzo-come-monza.jpg

Chiaramonte Gulfi - Non possiamo essere certi al cento per cento, ma testimoni oculari sostengono di aver visto Bernie Ecclestone aggirarsi fra le vie di Roccazzo, frazione di Chiaramonte Gulfi. Perché da quando è in dubbio il Gran Premio che dovrebbe svolgersi a Monza nel mese di settembre, il patron dellla Formula 1 la necessità di cercare un altro posto dove far correre le auto. La firma per poter correre nello storico autodromo  si allontana ma Ecclestone potrebbe decidere di trasferire il prossimo GP a Roccazzo. Il rettilineo c’è già e il nome è un’evocazione di immagini suggestive: via Monti Iblei. Soprattutto, c’è già chi sfreccia come un bolide sulla propria auto, moto o addirittura camion, tanto da far invidia alle Ferrari o alle Mercedes.

Si, perché il rettilineo di Roccazzo, via Monti Iblei,  appunto, si presta benissimo a corse automobilistiche e non solo. Pazienza per quelle cinquanta famiglie che notte e giorno subiscono il terrore di dover attraversare la strada per buttare la spazzatura o per dare una mano ai vicini. Nessun automobilista, o camionista, o motociclista, sembra curarsi del fatto che quel rettilineo fa parte del centro abitato, che il limite è di 50 chilometri orari e che la gente vi abita e svolge tutti i giorni le proprie quotidiane mansioni.

Nessuno sembra curarsi del fatto che i tombini, già riparati l’anno scorso, stanno per essere divelti una seconda volta, tanto sono veloci i mezzi che ci passano sopra. Ma interessa, evidentemente, ai residenti, a quelle cinquanta famiglie che abitano lungo tutta la strada. Tanto da aver chiesto in Comune maggiori controlli o tramite pattuglie dei vigili urbani, o tramite autovelox o, ancora meglio, mettendo lungo la strada i rallentatori o i dossi artificiali. Ma nessuna risposta, dopo dieci giorni, è ancora arrivata a loro. Alcuni secchi della spazzatura, inoltre,  si trovano dislocati lungo la strada e i residenti sono costretti ad attraversarla per buttare l’immondizia. Ma non vi è un’isola ecologica o un passaggio abbastanza largo da permettere ad una persona di svolgere la funzione in maniera serena: i secchi, infatti, sono sistemati all’interno di spazi angusti, tali da lasciare una persona sulla strada.

Ed è anche per questo che i portavoce di quartiere, tra cui Enzo Lucente, Salvatore Guccione e Rosario Raniolo, hanno deciso di avviare una raccolta firme da presentare in Comune e al Prefetto e chiedere provvedimenti.  Una situazione insostenibile per chi abita su quella strada. Monza o Imola? Non servono. C’è già il rettilineo di Roccazzo. Basta semplicemente togliere la tabella che segna il limite di velocità, tanto è puramente ornamentale.

Irene Savasta