Cronaca Portopalo 01/07/2016 01:07 Notizia letta: 4100 volte

Peschereccio affonda, marinaio disperso, mentre si gira un film

Tra fiction e realtà
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-07-2016/1467328059-0-peschereccio-affonda-marinaio-disperso-mentre-si-gira-un-film.jpg&size=1000x500c0

Portopalo - Le riprese del film di Beppe Fiorello, "Chiedilo al mare", sono state sospese ieri dopo che la realtà ha superato il potere della fiction. 

E’ ufficialmente ancora disperso Giovanni Costanzo, il comandante del peschereccio Santo Primo, affondato nelle acque di fronte Portopalo. Due giorni fa l’incidente forse causato da un repentino cambio delle condizioni meteo. Il motopesca si sarebbe inclinato su di un fianco per colpa di un’onda e avrebbe iniziato a imbarcare acqua, prima di capovolgersi e affondare.
Ventiquattro ore dopo l’incidente sono stato individuati e soccorsi i due componenti d’equipaggio. Notati da un diportista attaccati ad un pezzo di legno galleggiante, sono stati subito ricoverati al Trigona di Noto dopo quasi un giorno trascorso in balia delle acque.
Da quel momento sono scattate le ricerche del disperso, il comandante Costanzo. Le ricerche vengono portate avanti con diversi mezzi navali, un elicottero e l’aereo Atr della Guardia Costiera.

I familiari del marinaio hanno chiesto la solidarietà della troupe che sta girando il film di Beppe Fiorello sulle tragedie dei migranti nel Canale di Sicilia, affinchè siano finanziate le immersioni dei sommozzatori per il recupero del corpo del marinaio disperso, nella remota speranza che non sia morto in mare. 

E il film "Chiedilo al mare" ha subito uno stop. Di cordoglio, e di lutto. 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg