Lettere in redazione Modica 06/07/2016 14:52 Notizia letta: 4050 volte

Strisce blu, chiazze oleose e passerelle. A Marina di Modica

Riceviamo e pubblichiamo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2016/1467809692-0-strisce-blu-chiazze-oleose-e-passerelle-a-marina-di-modica.jpg&size=375x500c0

Modica - Ho sentito oggi il bisogno di intervenire in prima persona su alcune problematiche sorte a Marina di Modica negli ultimi giorni e, in alcune occasioni, amplificate ad arte sui social network da chi non perde occasione per fare “passerella”. Cominciamo dalle strisce blu.

Preciso che non sono state create per rimpinguare le Casse comunali visto che l’Ente non introita un centesimo dal pagamento dei biglietti. Le strisce blu sono state richieste incessantemente dai commercianti di Marina per risolvere il problema del ricambio dei parcheggi in piazza Mediterraneo. I clienti infatti non potevano fermarsi perché i posti erano perennemente occupanti da chi si trovava in spiaggia. E’ bene però precisare che i posti liberi non hanno subìto nessuna diminuzione. Infatti sono stati, recuperati 40 stalli dalla disposizione dell’isola pedonale della Piazza che sono diventati blu. Le strisce bianche tante erano l’anno scorso e tante sono rimaste quest’anno.

Capitolo passerelle. Le strutture in legno sono state completate oggi e inoltre alcune di esse saranno ampliate rispetto alla loro lunghezza degli anni passati. Questi lavori verranno completati entro questa settimana.

Viste le segnalazioni arrivate in questi giorni di presunte apparizioni di chiazze oleose e maleodoranti nello specchio d’acqua di Marina di Modica, ho inviato all’ASP e all’Arpa una richiesta di controlli ulteriori e più approfonditi rispetto a quelli di routine soprattutto in prossimità degli sbocchi degli impianti di depurazione dei Comuni limitrofi.  In questo modo vogliamo assicurare la massima tranquillità ai bagnanti. Fermo restando che gli Enti preposti, ad oggi, non ci hanno segnalato nessun caso di inquinamento rilevato durante i normali controlli che effettuano costantemente. Quel che è certo è che non staremo un’altra estate in silenzio ad sorbirci eventuali mal funzionamenti di scarichi non di nostra competenza.

Ignazio Abbate