Appuntamenti Modica 11/07/2016 20:51 Notizia letta: 2844 volte

Silenzi racconta l'Africa di Tiziana Sparacino

Dal 14 luglio
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2016/1468263097-0-silenzi-racconta-l-africa-di-tiziana-sparacino.jpg&size=749x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2016/1468263158-1-silenzi-racconta-l-africa-di-tiziana-sparacino.jpg&size=750x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2016/1468263158-2-silenzi-racconta-l-africa-di-tiziana-sparacino.jpg&size=754x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2016/1468263097-0-silenzi-racconta-l-africa-di-tiziana-sparacino.jpg&size=749x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2016/1468263158-1-silenzi-racconta-l-africa-di-tiziana-sparacino.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2016/1468263158-2-silenzi-racconta-l-africa-di-tiziana-sparacino.jpg

Modica - Ancora una volta un appuntamento da non perdere alla Fondazione Grimaldi di Modica. Dal 14 al 30 luglio ospiterà la personale di fotografia dal titolo “Silenzi” che comprende foto sulla Namibia realizzate dalla modicana Tiziana Sparacino. Sessanta scatti che raccontano il popolo namibiano, la natura e gli animali nel loro habitat naturale, alcuni dei quali accompagnati da poesie di Gianni Di Giorgio, poeta anche lui modicano. Tiziana Sparacino medico di professione, e architetto per passione, sin da piccola ha coltivato anche la passione per la fotografia e per i viaggi che l’hanno portata a girare tutto il mondo. Affetta, come succeda a molti, dal ‘mal d’Africa’ è tornata spesso in questo luogo dove ha anche svolto attività di volontariato come medico. Questa mostra è il frutto di uno dei suoi numerosi viaggi. Ispirata dai luoghi namibiani, da terre brulle e desertiche, dal suo popolo composto da 13 variegate e differenti etnie, l’artista ritrae paesaggi e volti prevalentemente del popolo Himba, Herero e Damara. La mostra è ricca di significati profondi e nasce per lanciare il messaggio secondo cui l’uomo nel silenzio trova la propria reale essenza. “Silenzio” inteso non solo come deserto, dall’inebriante vento caldo, tipico dell’Africa, ma silenzio interiore, tipico della nostra società fatto di solitudine, di omertà, di compromessi, di ingiustizie e numerosissimi “silenzi”. Oggi l’Africa è l’ultimo paradiso capace di trasmettere una pace interiore, malgrado le guerre, le carestie, la fame, la morte, le ingiustizie, l’ignoranza, rispetto al moderno mondo in cui viviamo identico per certi versi ma accomunato da quello africano in un solo concetto “il silenzio”. “La Namibia - spiega l’artista - è la mia Africa preferita, il luogo dove il mio spirito può espandersi e vivere ogni foglia, ogni granello di sabbia, ogni animale e ogni nuvola del cielo, ogni volto e ogni essere vivente. Attraversare la Namibia, conoscere la natura, la fauna, miscelarsi con la gente, vivere le esperienze di vita con il suo popolo, è un arricchimento dell’anima. Ogni popolo, ogni persona merita di essere avvicinata con tolleranza, rispetto, voglia di conoscere per capire e per stupirci ancora delle differenze che ci fanno tutti autenticamente umani”. Alcune immagini della mostra ritraggono temi scottanti: madri bambine, fame, desertificazione, ma nonostante questo al vederle vien voglia di trasferirsi in quei luoghi di pace, lontano dal caos, in quei luoghi di silenzio. La mostra è dedicata ad un grande amico dell’autrice Enrico La Delfa, che come lei stessa afferma, le ha saputo dimostrare come il “silenzio” spesso ha un valore incisivo indelebile. Presentata in anteprima a Catania nella Cappella Bonajuto, la mostra è stata dedicata ad un asilo di Librino, Talita' Kum. Le offerte raccolte sono state destinate ai bambini abbandonati e ai figli di carcerati. L’appuntamento quindi è per l’apertura della mostra, in programma giovedì 14 luglio alle ore 19 alla Fondazione Grimaldi di Modica.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg