Appuntamenti Ferla 18/07/2016 14:43 Notizia letta: 57 volte

Ferla, festa del tartufo nero

18 e 19 luglio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-07-2016/ferla-festa-del-tartufo-nero-420.jpg
Ferla - Folklore e cucina creativa. Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con questa coppia insolita, ma ben affiatata che inaugura la quinta edizione della Festa del Tartufo Nero di Ferla il 18-19 Luglio, e fa da corredo alla centenaria celebrazione religioso-folkloristica dedicata al Santo Patrono di Ferla, San Sebastiano, il 19 - 20 Luglio. Un mix innovativo e mediterraneo così come le melodie originali dei Qbeta, band etno funky come amano definirsi, in concerto a Ferla Martedì 19 Luglio in seconda serata.  "Una risorsa dei nostri boschi, che negli anni addietro è passata in sordina nella tradizionale cucina iblea", commenta il Vicesindaco del Comune di Ferla, Giuseppe Malignaggi. "Il tartufo si è dimostrato, invece, un ingrediente facilmente adattabile alle ricette e ai profumi della cucina iblea, esaltandone, senza alterarli, i sapori.".  Da provare nelle due serate della Festa, sono di certo i ravioli al tartufo Nero di Ferla, o la salsiccia locale arricchita dalle intense note di sottobosco del Tartufo e del Moscato locale, o la delicata dolcezza di un gelato al tartufo.  Un'insolita e straordinaria artista, Carmela Garro, Mela, ci regalerà nelle giornate del 19 e del 20, presso i locali dell'Auditorium Comunale a Ferla, unexcursus della sua arte; un viaggio attraverso lo sperimentalismo estremo in cui l'espressionismo si fonde con materiali inediti quali il caffé, segno della forza dirompente dell''arte che non conosce barriere, né confini e non si piega a esigenze culturali o materiali.  "Ancora una volta la partecipazione della comunità rende la festa del nostro Santo Patrono un evento unico e ricco di manifestazioni ed eventi collaterali, mini eventi che accompagneranno il turista e i visitatori a conoscere le tante sfaccettature di autenticità che contraddistinguono il patrimonio culturale del nostro borgo e lo rendono unico", afferma il Sindaco Michelangelo Giansiracusa. "Mi preme ringraziare tutte le associazioni impegnate in prima persona: l'Asd Ferla per la V Festa del Tartufo Nero di Ferla, l'Asd Fitness 2000 di Laura Caristia per lo spettacolo di Danza di lunedì sera, la Misericordia per l'assistenza e il servizio  nei principali momenti aggregativi a supporto della comunità e dei visitatori, Ricicreo Ferla per la cura del verde pubblico, Carmela Garro e il Circolo di Cultura per la mostra di pittura <<Excursus>>. Un caloroso ringraziamento - continua il primo cittadino - lo dedico alla Parrocchia e al Comitato dei Festeggiamenti che ogni anno ridestano le tradizioni folkloristiche legate alla celebrazione estiva di San Sebastiano, salvaguardando un bene culturale immateriale in cui si riconosce e si rispecchia l'intera comunità ferlese". Suggestivo per i visitatori assistere alla nisciuta Mercoledì 20 alle ore 12.00, momento in cui i fedeli di San Sebastiano, i cosiddetti nudi in corsa caricano la statua lignea del Santo e la portano a spalla per le vie del paese.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg