Attualità Catania

Sedotta e abbandonata. E pure truffata.

Mascalzone lui o ingenua lei?

Catania - Anche lei è caduta nella rete del Don Giovanni catanese. Non importa quanto una donna possa essere attraente o famosa: quando di mezzo ci sono i sentimenti (e un mascalzone), queste cose non hanno più importanza. E’ successo anche a Tea Falco, attrice e fotografa catanese, divenuta famosa grazie alla serie televisiva “1992”, in cui recitava la parte della ricca ereditiera a fianco di Stefano Accorsi. Anche Tea è rimasta ammaliata dal fascino di Marco Zuccarello, anche lui catanese, Casanova scanzonato, in fuga dalla ex moglie e con il conto in banca sempre in rosso. E ne ha avute di donne, Marco Zuccarello: tutte pronte a fare follie per lui, tutte innamorate, tutte sedotte e abbandonate e infine pure truffate. Il Pm Francesco Saverio Musolino ha ricostruito la vicenda che ha coinvolto anche la bella Tea, oggi trentenne: nel 2012 avrebbe prestato 8 mila euro a Zuccarello, oggi indagato per truffa,  ma quando arrivò il momento di riavere indietro i soldi, l’uomo sparì lasciando il conto in rosso. Ma Tea può piangere con un occhio: tra le persone concupite c’è anche una signora, Tiziana A. (sposata), da cui il latin lover, sempre promettendo amore eterno, riuscì a farsi prestare 22mila euro, ovviamente senza mai restituire un centesimo.  Ma le vittime di Zuccarello sarebbero addirittura 5 e ci sarebbe anche il nome di una regista, la cui identità è rimasta ignota. Onore a Tea e alla signora Tiziana, le uniche che si sono rivolte alla Procura. L’attrice, nel 2011, anno in cui conobbe Zuccarello, suo conterraneo, prese in affitto un appartamento il cui proprietario era proprio il latin lover. Quando i rapporti divennero intimi, l’uomo riuscì a raggirarla facendosi prestare mille, poi tre e infine otto mila euro. Poi arrivò il momento di restituire la somma e Zuccarello spari nel nulla.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif