Attualità Acate

Una sera a cena da Gaetana

Non solo imprenditrice del vino

Acate - Gaetana Jacono ci accoglie come se fossimo stati sempre di casa. E’ una donna giovanile, dall’aspetto impeccabile. Dà l’impressione di essere una forza della natura, una donna ricca di energia. Gaetana non è soltanto un’imprenditrice del vino. Una decina di persone, hanno avuto il privilegio di inaugurare “La casa del gelso”. A Valle Dell’Acate ci sarà anche questo. Potremmo definirla una Home Restaurant dal nome molto poetico. Oppure, un semplice Ristorantino per, al massimo,  dodici persone. Sta di fatto che La casa del gelso, oltre ad essere un elegante appartamentino che dà su un cortile raffinato, è anche un posto dove gustare alcuni piatti preparati da Gaetana in persona, aiutata soltanto da due camerieri. C’è quel clima conviviale delle serate estive, quasi un focolaio domestico tipico delle famiglie che si riuniscono durante la bella stagione nelle campagne acatesi. Gaetana si mette ai fornelli e cucina per i propri ospiti: Si parte con  una  entrée costituita da una freschissima insalata di melone, scaglie di caciocavallo stagionato e rucola, accompagnata da un Bidis, un ottimo vino bianco. Si passa, successivamente, a quello che è stato definito all’unanimità il piatto principe della serata: paccheri ai profumi di Sicilia. Il colore giallo-oro invita già all’assaggio immediato, ma al palato si possono sentire tutte le note agrumate del limone e delle scorzette d’arancia. La salsa, invece, è stata preparata con dei pomodori confit, dando al piatto un sapore dolce, compensato da un retrogusto di alici che dona alla pasta una nota salata. Il secondo, invece, è costituito da un involtino di pesce spatola condito alla siciliana, cioè con pane grattugiato, uvetta e capperi. Contorno, un’ottima caponata classica. Il dolce si mangia con gli occhi: gelo al mandarino con contorno di more scure. Amaro, caffè e limoncello, invece, vengono serviti in cortile: illuminato da una luce soffusa, attorniato da due splendidi ulivi, si approfitta per fare una foto di gruppo da twittare alla stazione spaziale internazionale. Tanto per non farsi mancare nulla, in una notte stellata d’estate.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif