Attualità Modica 09/08/2016 18:00 Notizia letta: 3211 volte

Modica, appalto rifiuti, vince la siracusana IGM

Un servizio della durata di sette anni
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-08-2016/modica-appalto-rifiuti-vince-la-siracusana-igm-500.png

Modica - Sì è concluso nel primo pomeriggio di oggi il lunghissimo iter burocratico che ha contraddistinto la gara d'appalto per la gestione del servizio di Nettezza Urbana a Modica. Dopo un anno di ritardi e continui rinvii, la ditta che è risultata prima nella graduatoria stilata dall'Urega in base alle offerte pervenute è  la IGM di Siracusa. Alle sue spalle la TEKRA di Angri in provincia di Salerno. Al terzo posto la Ditta Busso Sebastiano di Giarratana. Solo quinta l' uscente Ditta Puccia. Per i prossimi sette anni, dunque, dovrebbe essere la ditta siracusana ad occuparsi della raccolta dei rifiuti, della differenziata e di tutto ciò che è connesso ad un servizio tanto importante per la città.  Il condizionale è ancora d'obbligo perché non c'è stata l'aggiudicazione definitiva in quanto è stato chiesto alla IGM di produrre le giustificazioni necessarie per spiegare delle anomalie riscontrate nella sua offerta. Nel momento in cui verranno forniti i chiarimenti richiesti avverrà la vera e propria proclamazione della ditta vincitrice. Il tutto dovrà avvenire entro 15 giorni. "Finalmente riusciamo a vedere la luce in fondo al tunnel - commenta il Sindaco Abbate - perché aspettavamo da un anno questa apertura. Il nuovo appalto, tra le altre cose, prevede il raggiungimento della soglia del 65% della differenziata entro un anno con pesanti penali a carico della ditta vincitrice in caso contrario. Cambierà radicalmente il modo di conferire per tutti i modicani, con i parametri che verranno uniformare a quelle delle città del nord. Siamo stati il primo Comune ad avere terminato l'iter a dispetto di quello che dicono alcuni movimenti politici che sparano su questa Amministrazione senza neanche sapere di che parlano. Aspettiamo questi 15 giorni come da prassi e poi avvieremo gli incontri con i responsabili della IGM".

Redazione