Attualità Lutti 09/08/2016 21:12 Notizia letta: 1575 volte

Pene d'estate. A Napoli è morto Tonino Azz e fierr

L'annuncio funebre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-08-2016/pene-d-estate-a-napoli-e-morto-tonino-azz-e-fierr-500.jpg

Napoli - Oggi controllo la mia posta elettronica e scopro che un amico, un buontempone, mi manda la foto di un manifesto funebre, un anniversario, nel quale si comunicano agli amici la data e l’ora della funzione religiosa in suffragio di un signore passato da un anno a miglior vita.
Nulla di strano in tutto questo, se i familiari non avessero pensato bene di aggiungere nel manifesto il nomignolo con il quale il defunto era conosciuto nel suo ambiente: “Cazz’e fierr”.

Dopo aver letto il curioso soprannome, di cui la famiglia pare che anche dopo la scomparsa del congiunto andasse fiera, confesso di aver provato una punta di santa invidia.
Soprattutto ricordando altri nomignoli nostri -“angiurij”- (Minchiazza i ricotta, ndr), autoctoni e molto meno ruspanti, che certamente sfigurano al confronto.
Ma, che si tratti di ricotta o di ferro, è l’estate e, sotto l’effetto deformante dell’acqua salata, anche il più semplice e innocuo verme di mare può essere scambiato per un’enorme murena.

Un Uomo Libero.