Cronaca Vittoria 15/08/2016 20:33 Notizia letta: 5135 volte

Annega nel tentativo di salvare i figli

La vittima è un tunisino
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-08-2016/annega-nel-tentativo-di-salvare-i-figli-420.jpg

Vittoria - Nei pressi di punta Zafaglione, ieri, alle ore 15 circa, si è consumata una tragedia. E’ morto per annegamento un uomo di 49 anni, L. H. tunisino residente a Vittoria.
Era sceso in spiaggia qualche ora prima in compagnia dei due figli di 11 e 12 anni. Il più grande dei due aveva deciso di fare un bagno. Le condizioni del mare non erano ottimali, c’era vento ed un moto ondoso non indifferente. Il ragazzo si è trovato in difficoltà, il padre se n’è accorto e si è gettato in acqua per soccorrerlo. Intanto dalla strada si trovava a transitare una poliziotta che lavora a Palermo, libera dal servizio; sente un ragazzino che chiede aiuto e fa cenno verso il mare, si precipita a vedere cosa succede. Il ragazzino la prega di aiutare il fratello minore ed il padre che sono in mare, in difficoltà. La donna, si tuffa in acqua ed a circa 30 metri dalla battigia, nonostante in vento forte e la corrente che la trascina al largo, riesce ad afferrare il ragazzo in difficoltà ed a portarlo in spiaggia, dove gli pratica le manovre per espellere l’acqua che aveva ingoiato. Intanto ci si accorge che in acqua c’è ancora il padre del ragazzo, in difficoltà, ed un altro ragazzo che si era gettato in mare nel tentativo di salvarlo. La Poliziotta organizza una catena umana coinvolgendo le persone presenti ed è così che si riesce a raggiungere le due persone in pericolo. Purtroppo la situazione per il padre dei ragazzi appare subito drammatica. In spiaggia la donna, che è Sovrintendente Capo della Polizia di Stato in servizio alla Questura di Palermo chiama i soccorsi telefonicamente e si prodiga nelle manovre rianimatorie del malcapitato fino all’arrivo dell’ambulanza del 118.
Purtroppo per l’uomo non ci sarà nulla da fare ed il medico ne certificherà il decesso per annegamento. L’altro ragazzo che si era tuffato per salvarlo, un 24enne vittoriese, viene trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di vittoria in codice giallo, per sindrome da annegamento. In serata dall’ospedale assicurano sulle sue buone condizioni di salute.
La Procura della Repubblica di Ragusa immediatamente informata, sin dall’inzio seguirà le fasi della vicenda.

Redazione