Attualità Cultura musicale 17/08/2016 11:55 Notizia letta: 3722 volte

Franco, Giuni e Leonardo

Un raro pezzo d'arte
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-08-2016/franco-giuni-e-leonardo-420.jpg

Vedere Giuni Russo commuoversi in uno studio Rai vicino a Leonardo Sciascia dopo aver cantato. In un periodo di televisiva noia mortale, Rai 1 regala al pubblico un raro momento d' arte andato in onda su Techetechetè, il contenitore della gloria passata della tv di Stato. Un omaggio a Giuseppa Romeo, in arte Giuni Russo, lanciata da Franco Battiato per quel suo "talento naturale sbalorditivo" e per "la potenza vocale unita ad una rara sensibilità musicale".  E'  così che Battiato ricorda Giuni, intervistato da Amanda Lear. In uno studio Rai, invece, la cantante palermitana si esibisce in un'interpretazione momentanea vicino al conterraneo scrittore Leonardo Sciascia: lui, quasi attonito, l'ascolta cantare con l'immancabile sigaretta tra le mani. Era mesozoica: in studio, all'epoca, si poteva anche fumare. Alla fine, Giuni dichiara: "Questo finale non l'ho finito. Perchè mi sono commossa".

battiato, russo, sciascia from Ragusanews on Vimeo.

Irene Savasta