Attualità Ispica 25/08/2016 12:30 Notizia letta: 3022 volte

Ispica, Regione boccia alcuni atti dell'amministrazione Muraglie

Chiedono un confronto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-08-2016/ispica-regione-boccia-alcuni-atti-dell-amministrazione-muraglie-420.jpg

Ispica - L’ufficio legislativo e legale della Regione ha bocciato alcuni atti dell’amministrazione Muraglie. Le irregolarità erano state segnalate otto mesi fa (il 9 dicembre 2015) dai consiglieri comunali di opposizione Massimo Spataro, Gerry Leontini (Ispica In Movimento) e Serafino Arena (Rinascita Ispicese), insieme al coordinatore cittadino del movimento civico CambiamoDavveroIspica Paolo Monaca. I tre consiglieri, tramite una nota stampa, dichiarano: “Abbiamo chiesto agli organi dello Stato di verificare la correttezza di alcuni atti amministrativi votati a colpi di maggioranza e senza nessun confronto e apertura al dialogo con le opposizioni. In primo luogo abbiamo segnalato l’illegittimità dell’iter di modifica dello statuto comunale. Poi abbiamo rilevato alcune violazioni di trasparenza nella pubblicazione degli atti all’albo pretorio online dell’Ente. Infine, abbiamo messo a conoscenza del misero tentativo dell’amministrazione comunale di gestire tutti i gettoni di presenza dei consiglieri comunali in modo arbitrario ed illegittimo”. I consiglieri, poi, ironizzano: “Dopo appena un anno dall’insediamento a Palazzo Bruno stanno dimostrando tutta la loro malafede, incompetenza ed arroganza nell’amministrare la cosa pubblica”. Inoltre, aggiungono: “Come mai il comune è senza bilancio, sia consuntivo 2015 che preventivo 2016? Quali ottimi risultati abbiamo ottenuto pagando il consulente finanziario del Sindaco Muraglie a € 1.700 mensili? Quando si trasmetteranno gli atti inerenti il piano regolatore? Per non parlare del servizio di nettezza urbana, tutto tace sulla procedura per il nuovo bando. Quando riprenderanno i lavori per il ripascimento morbido della spiaggia di Santa Maria del Focallo? Vogliamo parlare della costituzione come parte civile del Comune al processo per i presunti bilanci falsi a Palazzo Bruno, a tutela dei cittadini-contribuenti? Su questi ed altri argomenti vorremmo che ci fosse un vero confronto”

Redazione