Appuntamenti Vittoria 02/09/2016 15:20 Notizia letta: 1332 volte

Oltremente festival, itinerari del jazz contemporaneo

Da stasera alle 22
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-09-2016/oltremente-festival-itinerari-del-jazz-contemporaneo-420.jpg

Scoglitti - Entra nel vivo, a Scoglitti, la terza edizione di “Oltremente Festival – itinerari del jazz contemporaneo”. Ieri sera l’attesa presentazione del libro “La tragicommedia dell’ascolto” scritto dall’ospite principale del festival, il grande trombonista Giancarlo Schiaffini. Stasera, a partire dalle 22 al Molo di Levante, iniziano i concerti che caratterizzano questa edizione con il concerto “Manziluna feat Laura Lala”.

Domani sera, 3 settembre, appuntamento con il duo “Vocione”, composto da Marta Raviglia alla voce e Tony Cattano al trombone. Una formazione atipica, la loro, che segue un’unica strategia: quella ispirata dalla musica stessa. Il repertorio è composto dalle loro composizioni a cui si uniscono brani presi in prestito dalla tradizione jazzistica e da quella brasiliana, spirituals, ballate rinascimentali, arie barocche e molto altro ancora: il tutto condito con disincanto e ironia.

“Oltremente Festival” si conclude poi domenica 4 settembre con un doppio appuntamento. Dapprima il trio formato da Alessandro Nobile al contrabbasso, Giancarlo Schiaffini al trombone e Antonio Moncada alla batteria per il concerto dal titolo "Out to Wind” e a seguire l’esibizione finale del laboratorio musicale Oltre Lab con la conduzione di Giancarlo Schiaffini.

Nel libro presentato ieri sera, Schiaffini utilizza le sue esperienze di compositore, esecutore e improvvisatore per celebrare l'ascolto come momento indispensabile di una fenomenologia del discorso musicale. La sua apertura all'intero universo sonoro, senza limiti alla curiosità o pregiudizi restrittivi, fa sì che queste esperienze musicali, da metà anni '60 fino a oggi, abbiano come caratteristica principale l'eterodossia e l'ibridismo tra territori solitamente percepiti come distanti. Proprio questa convivenza di stili, in un universo poliedrico, rende la sua riflessione sull'ascolto una proposta di dialogo stimolante che invita tutti gli amanti della musica a un intelligente e riverberante rispecchiarsi. La tragicommedia dell'ascolto è la sostanza della vita musicale: cos'è il musicista, se non un essere capace d'agire ascoltando?

Il festival è promosso dall’associazione culturale Quattroetrentatre presieduta da Claudio Zarba, con la direzione artistica del contrabbassista e compositore Alessandro Nobile e gode del patrocinio del Comune di Vittoria. Per maggiori informazioni, è possibile visitare la pagina facebook.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1489060076-ecodep.gif