I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Domenica 04 Dicembre 2016 - Aggiornato 04/12/2016 13:13 - Online: 372 - Visite: 41171881

 

09/09/2016 12:43

Notizia letta: 2134 volte

Oltre il mare, mostra al porto di Marina

Dal 10 al 18 settembre

Oltre il mare, mostra al porto di Marina
 
 

Marina di Ragusa - La pittura incontra il mare e ne supera i confini. Con la musica, la fantasia e la creatività, due artisti, due modicani, si addentrano in un viaggio interiore per uscirne come nuovi, rigenerati. Il mare fa da sfondo al percorso per arrivare al proprio io, quasi fondamento di una realtà interiore da ricercare e scoprire. “Oltre il mare” è il titolo della mostra di Guido Cicero ed Emanuela Iemmolo che sarà visitabile dal 10 al 18 settembre alla sala Expo del Porto Turistico di Marina di Ragusa. Due pittori che da autodidatti si sono avvicinati all’arte della pittura, sviluppandola e approfondendola, seppure in forme diverse. Guido Cicero, che nella sua continua ricerca è arrivato a svariare, fino a farle coesistere, dall’impressionismo al realismo e il non realismo, si dedica alla corrente pittorica dell’Action Painting, la Pittura in Azione, appunto. Pittura e musica si fondono al solo scopo di trasportare il fruitore in una realtà parallela, fatta di emozioni, di astrattismo e di rappresentazione di una realtà interiore. Vicino al contesto musicale, Cicero, che da piccolo ha intrapreso l'attività artistica come musicista, fotografo e pittore, riesce così a liberare la pittura dalle convenzionali forme figurative, come d’altronde accade al musicista che trova nell’espressione pittorica un completamento alla propria arte. Emanuela Iemmolo si dedica invece al realismo. La sua è un’arte che cattura immagini che affiorano da un vissuto interiore, in cui la propria terra e le immagini e sensazioni che da essa scaturiscono, diventano elementi determinanti. Il mare, una distesa azzurra e verde, che trasmette una sensazione di pace e tranquillità, e la campagna con i muri a secco e i carrubi, scorci tipici delle distese iblee. La mostra, composta da oltre 30 opere, sarà visitabile tutti i giorni, dal 10 al 18 settembre, dalle 18.30 alle 23.00.

 

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+