I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Venerdì 09 Dicembre 2016 - Aggiornato 09/12/2016 00:07 - Online: 169 - Visite: 41349103

 

19/09/2016 12:09

Notizia letta: 7992 volte

Picchia la convivente incinta, arrestato Giovanni Garofalo

Ha già precedenti penali

Picchia la convivente incinta, arrestato Giovanni Garofalo
 
 

Vittoria - E’ stato arrestato Giovanni Garofalo, 40 anni, vittoriese con precedenti penali, con l’accusa di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia nei confronti della propria convivente.

La situazione era divenuta insostenibile ormai da diverso tempo tra i due conviventi: le difficoltà economiche, avute nell’ultimo periodo, avevano acuito ancor di più i loro contrasti. E nemmeno la gravidanza della 39enne, arrivata tre mesi fa, aveva sopito quei litigi che, nel tempo, erano divenuti sempre più frequenti.

Fino a ieri quando, nella tarda serata, l’escalation di violenza ha raggiunto il culmine: l’uomo accecato dalla rabbia, durante l’ennesimo alterco, inizia a percuotere e ad insultare la donna, noncurante del fatto che fosse in stato di gravidanza al terzo mese. Questa riesce a divincolarsi e scende per strada chiedendo aiuto. Momenti di terrore e urla che hanno attirato l’attenzione dei vicini che hanno allertato il 112. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile giungono immediatamente sul posto e, presa contezza della situazione, soccorrono la donna, chiedendo l’immediato intervento del 118. Nel frattempo, individuato il convivente, lo bloccano e arrestato.

L'uomo,  già con diversi precedenti penali, è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica, dottor Marco Rota, dinanzi al quale dovrà rispondere dei reati di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. Alla donna invece, dopo essere stata visitata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Guzzardi, sono state riscontrate escoriazioni e trauma all’addome, giudicati guaribili in otto giorni.


Irene Savasta

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+