I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Venerdì 09 Dicembre 2016 - Aggiornato 09/12/2016 10:23 - Online: 514 - Visite: 41357432

 

22/09/2016 19:10

Notizia letta: 2317 volte

Gghjugghjulena. Sarà presidio Slow Food

Il sesamo: una bontà da preservare

Gghjugghjulena. Sarà presidio Slow Food
 
 

Ispica - Un presidio Slow Food contribuirà a salvare il sesamo di Ispica. Il riconoscimento è stato ottenuto grazie al lavoro sinergico dell'associazione di produttori "Gghjugghjulena", del Comune e della Camera di Commercio, scrive il Giornale di Sicilia. Sarà l'associazione "Gghjugghjulena" guidata da Fabio Gambuzza a gestire il certificato di qualità.

Il gruppo di produttori ha riavviato una produzione che fino agli anni '40 si estendeva nei terreni alluvionali dell' area di Ispica per 400 dei 450 ettari coltivati in Sicilia e che è andata riducendosi fino a rischiare l'oblio in seguito alla meccanizzazione dell' agricoltura.

Il sesamo ha un elevato contenuto di proteine, magnesio, ferro, selenio e potassio, antiossidanti, acidi grassi e fitosteroli ed è importante nelle diete senza glutine. Viene utilizzato nella produzione di dolci e pane ma anche di cibi salati, farine e cosmetici. Nei prossimi giorni partirà la prima importante raccolta del sesamo di Ispica attualmente presente su 20 ettari mentre dal 22 al 26 settembre prossimo il presidio "Sesamo di Ispica" farà la sua prima uscita ufficiale al salone del gusto "Terra madre" a Torino.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+