I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Venerdì 09 Dicembre 2016 - Aggiornato 09/12/2016 10:23 - Online: 551 - Visite: 41357539

 

03/10/2016 11:22

Notizia letta: 1949 volte

Città Unesco: per un turismo accessibile

Turismo accessibile: una risorsa

Città Unesco: per un turismo accessibile
 
 

Scicli - Si è tenuta domenica 2 ottobre a palazzo Bonelli-Patanè a Scicli, la riunione del coordinamento dei Lions Clubs delle città UNESCO della Val di Noto e del Comitato Distrettuale Barocco Siciliano dei siti Unesco della Val di Noto.

La riunione è stata presieduta dal Presidente del Lions Club di Scicli, avv. Matteo Gentile  cui spetta, per l’anno sociale 2016-2017, la Presidenza del Coordinamento e dal Presidente del Comitato Distrettuale dott. Adolfo Ferro, anch’egli del Lions Club di Scicli.

I Lions Club delle città Unesco  della Val di Noto, sono sottoscrittori di un protocollo di intesa volto alla valorizzazione e promozione delle Città Unesco della val di Noto.  

Nella riunione di domenica i Lions Club hanno condiviso una proposta: promuovere un “turismo accessibile” nei luoghi e monumenti delle Città UNESCO della Val di Noto.

L’idea progettuale è stata presentata durante i lavori  dall’ing. Giovanni Iacono, delegato responsabile. Il progetto si articolerà in più fasi. I Lions Club delle Città Unesco della Val di Noto, Scicli, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Catania, Caltagirone, Militello VC, avvieranno, ognuno nella propria città, una fase di monitoraggio e mappatura dal punto di vista dell’accessibilità, dei luoghi e dei monumenti delle proprie città che sono maggiormente interessati dalle visite turistiche, per tutti i viaggiatori con mobilità ridotta, persone in sedia a ruote, camminatori lenti, diversamente abili, non vedenti, ma anche coloro che hanno “bisogni speciali” come quelli generati dalla gravidanza e dalla prima infanzia, dalla vecchiaia inoltrata, da inabilità temporanee.

Quindi  i singoli Clubs decideranno una propria iniziativa, che può essere di tipo infrastrutturale ma non solo, da proporre alle Amministrazioni competenti e proprietari del sito, sia esso un luogo o un monumento.  I Lions Club si faranno carico, se possibile e/o necessario anche finanziariamente, di attuare tale proposta, come per esempio l’eliminazione di barriere architettoniche, o di realizzare dei presidi o altri tipi di interventi utili all’accessibilità del sito.

Nella primavera del 2017 i Lions Club presenteranno le iniziative concrete che hanno realizzato nelle proprie città, nello spirito del motto lionistico “WE SERVE”, persone al servizio della propria comunità locale, dove c’è un bisogno, lì c’è un Lions.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+