I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Mercoledì 07 Dicembre 2016 - Aggiornato 07/12/2016 08:29 - Online: 593 - Visite: 41266039

 

04/10/2016 09:50

Notizia letta: 1168 volte

Waiting for Autumn

15 ottobre

Waiting for Autumn
 
 

Catania - La Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte di Catania, in collaborazione con Grandi Giardini Italiani, Amaci e la Galleria Michela Rizzo di Venezia, propone un cartellone autunnale ricco di attività artistico-culturali dedicate all’arte contemporanea, alla didattica e alla botanica, coerentemente con la propria mission e con la doppia natura di “parco” dedicato “all’arte”.

Nello specifico, in occasione della Dodicesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, la fondazione dedica una conferenza d’introduzione e d’informazione sulle proprie attività didattiche (laboratori, visite guidate partecipate e corsi) suddivise per fasce d’età e per tipologia di proposta, realizzabili in piccoli, medi e grandi gruppi di adulti e bambini.

Quest’anno la fondazione, essendo partner di I Boschi Incantati di Husqvarna, iniziativa ideata da Grandi Giardini Italiani, tende a favorire la conoscenza degli alberi e del sottobosco che connotano il proprio Parco dell’Arte attraverso degli specifici laboratori destinati alle scuole (“Dove volano le rondini”, “Della stessa sostanza dei sogni”, “Parco dell’arte”, “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie”), concepiti tenendo presente l’indissolubile connubio tra arte visiva, letteratura e natura che caratterizzano gran parte delle proprie attività.

La conferenza avrà luogo il 15 ottobre alle ore 18.00 e vi prenderanno parte la responsabile della sezione didattica, la dott.ssa Germana Cantarella che presenterà la proposta artistico-culturale 2016-2017 dell’area che coordina; la docente del Corso di pittura e scultura, la prof.ssa Lucia Ragusa che spiegherà la duplice natura del suo corso creato per soddisfare la curiosità e l’interesse di quanti coltivano la doppia passione per la pittura e per la scultura; e l’ex dirigente scolastico del Liceo “Gulli e Pennisi” di Acireale e attuale del Liceo-Ginnasio Statale “Mario Cutelli” di Catania, la dott.ssa Elisa Colella che illustrerà gli input e gli output del progetto “Alternanza Scuola Lavoro” promosso dal Governo Renzi e realizzato in collaborazione con la fondazione.

A conclusione della conferenza sarà possibile visitare l’intera fondazione e, in particolar modo, la mostra temporanea “Attraverso Parole” curata da Giuseppina Radice e organizzata in collaborazione con la Galleria Michela Rizzo di Venezia, fruibile su prenotazione fino al 23 ottobre 2016 e la nuova installazione site specific di Ivan Barlafante realizzata all’interno del Parco dell’Arte e visitabile tutti i giorni dell’anno su appuntamento.

I lavori di Fabio Mauri, Federico De Leonardis e Aldo Runfola potranno essere visionati con l’accompagnamento in filodiffusione delle note del musicista veneziano Luigi Nono, il cui repertorio è stato accuratamente selezionato dalla prof.ssa Graziella Seminara che da anni cura l’offerta musicale proposta dalla fondazione, organizzando concerti e guide all’ascolto.

Musica, mostre, conferenze, percorsi botanici e artistici autunnali sono solo il preludio della stagione invernale prevista dalla Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte sempre più impegnata a creare dialogo tra le arti e il pubblico, sviluppando percorsi di visite guidate che siano adeguati alle diverse fasce d’età dei fruitori e all’eterogenea natura dei loro interessi.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+