I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Domenica 04 Dicembre 2016 - Aggiornato 03/12/2016 20:01 - Online: 345 - Visite: 41160262

 

13/10/2016 16:38

Notizia letta: 1880 volte

Vittoria, vicenda Tekra-Ef. Il sindaco: pronti a rompere le trattative

Portare la vicenda all'ispettorato del lavoro

Vittoria, vicenda Tekra-Ef. Il sindaco: pronti a rompere le trattative  
 

Vittoria - Il sindaco, Giovanni Moscato, fa il punto sulla trattativa in corso per la salvaguardia dei livelli occupazionali nel passaggio di consegne fra la Tekra e la Ef Servizi Ecologici Srl di Misterbianco, la nuova ditta che gestirà il servizio di igiene urbana.



“Stiamo cercando di portare la vicenda all’esame dell’Ispettorato del lavoro – dichiara il primo cittadino – e già ieri avrebbe dovuto svolgersi una riunione a Ragusa: ma a causa dell’impossibilità dei rappresentanti della Tekra a partecipare, la riunione è stata rinviata a domani. Mi preme sottolineare che l’amministrazione comunale in questa vertenza è parte terza rispetto all’azienda privata e ai lavoratori: non è il Comune che stipendia i dipendenti della ditta, non è il Comune che decide chi mantenere in servizio, e non ci sono lavoratori che perdono il posto per fare spazio ad altri, amici del sindaco. Su questi aspetti è bene fare chiarezza per dissipare anche il minimo dubbio. L’amministrazione sta intervenendo nelle trattative al solo fine di individuare una soluzione capace di tutelare le famiglie dei dipendenti e la città. Purtroppo, però, gli accadimenti di questi ultimi giorni dimostrano che qualcuno spera di ottenere risultati facendo ricorso a logiche ricattatorie e alla strategia della tensione.

Sappiano, questi facinorosi, che noi non lo permetteremo: l'atto subito dal sindacalista Ugl Piazza va condannato senza se e senza ma. Lo ribadisco in modo chiaro: noi non siamo disposti a subire minacce, pressioni illecite e ritorsioni. Proprio ieri abbiamo inviato una nota alla ditta che sta subentrando nella gestione del servizio di igiene pubblica, raccomandandole che, tanto nelle operazioni di selezione dei dipendenti quanto nel corso dei rapporti di lavoro stipulati, dovrà vigilare e mettere in atto scrupolose verifiche finalizzate ad escludere qualsiasi collegamento o interferenza di tali soggetti con la criminalità organizzata. Nella stessa nota, che abbiamo inviato per conoscenza alla Questura e alla Prefettura, abbiamo avvertito la ditta che, qualora dovessero emergere pericoli di infiltrazione criminale sul territorio connessi all’affidamento della raccolta dei rifiuti, l’amministrazione comunale provvederà all’immediata interruzione del servizio. Piaccia o no, la musica è cambiata”.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+