I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato 09/12/2016 19:54 - Online: 258 - Visite: 41394408

 

13/10/2016 09:31

Notizia letta: 1590 volte

Dario Fo e il suo racconto dei fatti di Avola

Una canzone

Dario Fo e il suo racconto dei fatti di Avola
 
 

Milano - Dario Fo raccontò la strage di braccianti avvenuta nel 1968 durante una manifestazione sindacale ad Avola. 

La canzone, scritta da Fo e cantata da Enzo Del Re, si intitola "Avola". 

"Avola... Avola...
Saranno stati cento, duecento, quattrocento o forse mille
Avola provincia di Siracusa
Giù, roba di terronia, braccianti
cantano:
«Forza compagni andiamo avanti rivoluzione trionferà».
Lungo le strade fermano camion
hanno rovesciato due macchine.
Gente: basta, così non si può più andare avanti, ci strozzano
Carabinieri, poliziotti, mitra, elmetto
Buoni ragazzi, cerchiamo di ragionare
Tornate a casa, sgomberate
Uno tira un candelotto fumogeno, uno della polizia
calcolato male il vento
un gran nuvolone di fumo va in faccia alla polizia
Tosse tosse
Ci vengono addosso
Li prende la follia
Per terra tre chili di bossoli di proiettili
uno, due inchiodati per terra
arrivano le donne piangendo
arriva telegramma del ministro:
«Sentite condoglianze, spiaciuto disgrazia, stop»
Arrivano lire 500.000 a testa, 10.000 a chilo, più che il filetto
I lavoratori scioperano in tutta Italia
I sindacati hanno deciso per venti minuti di sciopero
senza uscire dalla fabbrica
Grazie compagni per il gesto di solidarietà
Grazie..."

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+