I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato 09/12/2016 19:54 - Online: 237 - Visite: 41394330

 

15/10/2016 11:33

Notizia letta: 88 volte

Chiusa camera ardente per Dario Fo

Chiusa camera ardente per Dario Fo
 
 
Milano, 15 ott. Chiude la camera ardente allestita per Dario Fo presso la 'Scatola magica' del teatro Strehler di Milano. Ieri e oggi una folla silenziosa di milanesi, rappresentati delle istituzioni, del mondo dello spettacolo e della cultura si sono succeduti per l'ultimo saluto al premio Nobel. Quando il feretro ha lasciato il teatro, sorretta da Gad Lerner e dal figlio Jacopo, e' stata salutata da fragorosi applausi e da urla come 'grazie Dario'. Adesso tutti in corteo accompagneranno il feretro in piazza Duomo dove si terra' la cerimonia laica. 'Non sara' un'orazione perche' la regia l'ha fatta lui' ha detto Carlo Petrini, fondatore di Slow Food e grande amico di Dario Fo che tra poco, alle 12, ricordera' il Nobel insieme al figlio Jacopo. Il momento piu' commovente racconta Petrini quando ha fatto 'La fame dello Zanni', davanti a 7.000 contadini, pescatori, nomadi, di 150 Paesi. La maggior parte non lo conosceva e quando si interruppe la traduzione e lui comincio' il grammelot, lo guardavano estasiati, poi cominciarono a capire. E alla fine fu un'apoteosi di applausi. La cultura orale contadina ha trovato in lui la saggezza di poter esprimere, attraverso un linguaggio immaginifico, quello che nessuno di noi riesce a dire se non con 10/20 traduzioni'. All'uscita del feretro, Tra due ali di folla, una banda intona le note di 'bella ciao'. .

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+