I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 03 Dicembre 2016 - Aggiornato 03/12/2016 15:07 - Online: 626 - Visite: 41139893

 

15/10/2016 00:33

Notizia letta: 1368 volte

Netturbini, pace fatta

I termini della trattativa

Netturbini, pace fatta  
 

Modica - E’ stato trovato l’accordo tra le parti che mette fine alla protesta dei netturbini della Ditta Puccia. Il Comune di Modica, tramite il Sindaco, si è impegnato a versare nelle casse della Puccia 1 milione e 400 mila euro entro il 10 dicembre. In cambio, il titolare della ditta pagherà ai suoi dipendenti 4 mensilità. Queste le modalità ed il cronoprogramma. Il Comune di Modica verserà una prima tranche di 400 mila euro entro il 19 ottobre. A questo primo versamento corrisponderà il pagamento di una mensilità e mezza ai lavoratori. Il 31 ottobre la ditta pagherà il restante 50% della seconda mensilità. Il 4 di novembre il Comune emetterà un mandato di 300 mila euro in favore della Puccia. Il 22 novembre nuovo mandato di 300 mila euro e conseguente pagamento di un’altra mensilità. Il 10 dicembre altri 400 mila euro ed il pagamento della quarta mensilità. Un accordo sottoscritto dal Sindaco Abbate, dal titolare Giorgio Puccia e dal segretario Uil Giorgio Bandiera, sotto l’egida del Capo di Gabinetto della Prefettura Massimo Signorelli che ha mediato la situazione anche nelle ore più “calde” della protesta. Le altre sigle sindacali, come specificato dal dott. Signorelli, erano state informate dell’incontro odierno.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+