Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Venerdì 24 Febbraio 2017 - Aggiornato 24/02/2017 09:35 - - Visite: 41472262

 

19/10/2016 00:39

Le mani nel cioccolato

Pasta amara

Le mani nel cioccolato  
 

Modica - Ragusanews ha avuto il merito di aver sollevato la polemica.

Ma la favola del cioccolato modicano prodotto in Ghana per disincentivare l'immigrazione in Europa di extracomunitari africani proprio non ce la sentiamo di raccontarla come una cosa seria. 

Checchè ne pensi l'assessore regionale all'agricoltura Cracolici (di Gela), in buona compagnia del sindaco di Modica e dell'on. Nino Minardo. 

Stasera il banco è saltato del tutto. 

Otto noti produttori modicani della tavoletta di cioccolato confessano di non aver neanche letto i contenuti del disciplinare che sancirebbe le procedure di produzione Igp presentate al Ministero dell'Agricoltura e che finiranno molto presto sui tavoli della Commissione Europea, mentre all'interno del consorzio regna il caos, con le dimissioni di uno storico componente e già presidente dell'organismo, Tonino Spinello, che spara a zero sui criteri adottati che non garantirebbero l'originalità della produzione.

Così la deputata 5 stelle Maria Marzana: "La Regione Siciliana si pone come obiettivo quello di incrementare l'occupazione in Ghana prima ancora di porsi quello di tutelare i propri prodotti locali e di farne reale strumento di sviluppo sul nostro territorio.
Per il Cioccolato di Modica si parla da dieci anni di un Igp che ancora non si è riusciti ad ottenere, i produttori con fatica fanno fronte al rischio delle contraffazioni, ma per l'assessore Cracolici la priorità che riguarda uno dei nostri prodotti d'eccellenza è un'altra: stringere un accordo con il Ghana sulla produzione del cioccolato, chiaramente al ribasso per noi e fortemente rischioso per l'occupazione in uno dei settori in cui l'artigianalità e la tradizione esprimono un valore determinante per la tipicità e la qualità del prodotto.
Si fa veramente fatica ad individuare la logica di quest'operazione, per cui mi preoccuperò già nei prossimi giorni di sentire il consorzio e i produttori per approfondire il tema e valutare azioni condivise".

Gabriele Giannone

+
La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.