Lettere in redazione Modica 27/10/2016 12:42 Notizia letta: 2285 volte

Intorno alle ipocrisie e ai ritardi sospetti

Riceviamo e pubblichiamo
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-10-2016/intorno-alle-ipocrisie-e-ai-ritardi-sospetti-420.jpg

Modica - La  verità troppo evidente non è generalmente vista. Forse è qualcosa di naturale per i comuni mortali,  abituati come sono a non guardare il sole perché troppo accecante. Eppure verità e sole sono lì.
    Questo mio preludio è l'invito all'opinione pubblica ed in particolare al popolo dei contribuenti a sollevare il velo oscurante dell'apatia e della rassegnazione per vedere una verità fin troppo evidente.

    Mi riferisco alla conferma del Sindaco di Ragusa sul fatto che, per risolvere l'oramai impellente ed ineludibile problema di prevenzione antisismica (il terremoto di ieri ed ancora oggi in atto) rende urgenti i provvedimenti di evacuazione del Palazzo di Ragusa), si sta...brigando per destinare palazzo Tumino ad Uffici Giudiziari.

    Qualcuno è stato spiazzato dalla dichiarazione del Sindaco: non io, perché sapevo la verità e l'ho denunciata apertamente,  ma certamente quel tessitore che in silenzio sgaiattola fra corridoi ed ignote stanze per la causa del palazzo Tumino.
    E allora vorrei sapere:
•    perché ad una struttura antisismica pubblica (il Palazzo di Giustizia di Modica) si dovrebbe preferire una struttura antisismica privata?
•    Perché ad una struttura nata per essere destinata in via specifica ad Uffici Giudiziari (Palazzo di Giustizia di Modica) si dovrebbe preferire una struttura destinata ad utilizzi generici, ma non certamente per essere utilizzata per Uffici Giudiziari ?
•    Perché ad una struttura nuova utilizzata nel recente passato, con rara efficienza, ad Uffici Giudiziari Palazzo di Giustizia di Modica), si dovrebbe preferire una struttura di cui si non si conosce neanche la potenziale funzionalità?
•    Perché ad una struttura pronta ad essere utilizzata a costo zero (Palazzo di Giustizia di Modica), si dovrebbe preferire una struttura, non pronta, che comporta tempi lunghi di adeguamento (prossimo terremoto permettendo) e molti esosi costi ?
    Questi tanti perché accendono la luce su una possibile pericolosa deriva: nel campo della pubblica amministrazione, preferire senza alcuna valida e conveniente ragione il privato è condotta quanto meno di dubbia liceità, per non dire d'altro.
    E allora, ove ai tanti perché non si dia la sola insufficiente e anacronistica ragione che la struttura giudiziaria debba avere sede a Ragusa (peraltro la provincia è stata oramai soppressa), tirare le somme è fin troppo evidente.
    Non ho detto che la verità, quando è troppo evidente, non viene vista ?
    Sveglia popolo di contribuenti...
 

Carmelo Scarso
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg