I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Domenica 04 Dicembre 2016 - Aggiornato 03/12/2016 20:01 - Online: 305 - Visite: 41160208

 

28/10/2016 12:21

Notizia letta: 2966 volte

Scicli, il PSI non partecipa alle elezioni

La decisione è stata presa ieri

Scicli, il PSI non partecipa alle elezioni  
 

Scicli - Il PSI, nella riunione del 27 ottobre, dopo attente e meditate valutazioni ha deciso di non partecipare alle  elezioni Amministrative  del 27 novembre; nello stesso tempo, per fare chiarezza, smentisce qualunque notizia diffusa dalla stampa che   dava  per certa l’ adesione del PSI al gruppo che sostiene  la candidata sindaco Rita Trovato, perché non vera. Se qualcuno,  senza averne titolo, ha comunicato alla stampa una notizia che era  oggetto di valutazione e sulla quale il Direttivo di sezione non si era ancora espresso, ha dato un esempio di cattiva politica dalla quale la sezione del PSI prende le distanze. 

La decisione di astenersi dall’agone elettorale e di non appoggiare nessuno dei due schieramenti con i quali, in un primo momento, si era pensato di poter fare un percorso politico comune nell’interesse della città e dei cittadini  è scaturita  da un’attenta analisi  del quadro politico cittadino dalla quale emerge chiaramente l’eterogeneità delle liste civiche che sostengono le varie candidature e, dall’altra,  la crisi e il caos in cui si trovano i partiti locali che fanno riferimento al Governo nazionale. Sostenere un candidato sindaco  espressione di una lista civica dimostra che  a Scicli i partiti politici non sono stati in grado, per beghe interne o per interessi personali di esprimere una loro candidatura di alto profilo in grado di progettare e governare il cambiamento di cui la città ha tanto bisogno. E questo è un segnale molto grave per la città.


Per queste brevi ma importanti considerazioni, come rappresentanti di un partito di grandi tradizioni  che ha fatto la storia   del movimento operaio in Italia, riteniamo che la scelta più  saggia e più giusta sia quella di non partecipare alle imminenti Elezioni Amministrative  per non essere denigrati e tacciati di opportunismo politico, come qualcuno  già aveva tentato di fare, e  per non essere coinvolti in esperienze di malgoverno che potrebbero rovinare l’immagine e il ricordo che i cittadini di Scicli hanno del PSI.
Ai meno  giovani, ai giovani e a chi non ha memoria, o l’ha persa volutamente, ricordiamo che le ultime opere importanti a Scicli e nelle borgate  sono state realizzate quando nella città il PSI   era forza trainante di governo.  Quella si che fu una stagione di buona politica e soprattutto di una politica del  ” fare”, nonostante le limitate risorse che si avevano a disposizione. Allora non c’erano i fondi europei con i quali oggi si possono realizzare le opere necessarie allo sviluppo di un territorio e, nonostante ciò molte cose si sono fatte.


La città di Scicli ha uno sviluppo potenziale enorme e un patrimonio culturale e paesaggistico che molti ci invidiano  ma non ha avuto, nel recente passato, una  classe politica   all’altezza del compito che i cittadini le avevano delegato.  Se a Scicli in questi ultimi anni si è fatto qualcosa, lo si deve all’intraprendenza e alla voglia di fare dei nostri giovani o all’iniziativa  di qualche privato e, soprattutto, alla fortunata serie televisiva del Commissario Montalbano, e non alla politica.
 Questo  dato inconfutabile  dovrebbe far riflettere chi ha governato e soprattutto chi si accinge a governare la città e  se non dovesse farlo  ci saremo Noi a ricordarglielo. Anche senza poltrone o rappresentanti in Consiglio  Comunale il PSI, a Scicli, farà sentire la sua voce  e parteciperà in modo costruttivo al dibattito politico per il bene   della città e dei cittadini.
 

Giovanni Marino

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+