I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Domenica 04 Dicembre 2016 - Aggiornato 03/12/2016 20:01 - Online: 355 - Visite: 41157099

 

31/10/2016 11:35

Notizia letta: 21456 volte

Big One: Ragusa sarebbe la sesta città più colpita

Scenari teorici

Big One: Ragusa sarebbe la sesta città più colpita  
 

Ragusa - Quando si pronunciano le parole Big One, un brivido scorre lungo la schiena. Molti sanno, infatti, che i geologi si aspettano da circa 100 anni un evento sismico di proporzioni colossali. E in una terra come la Sicilia, isola ad altissimo rischio sismico, cosa accadrebbe se arrivasse il temutissimo Big One? E la provincia di Ragusa? 

Un dossier, pubblicato dal Servizio Sismico Nazionale nel 2013 e pubblicato da Mario Barresi su La Sicilia,  illustra la situazione e il rischio teorico che correrebbero alcune città italiane. Purtroppo, anche la Sicilia e la provincia di Ragusa sono nella lista nera.

La simulazione descritta nel dossier del 2013 utilizza alcuni parametri come densità abitativa, i dati del Sige (Sitema Informatico di gestione delle emergenze della protezione civile), vulnerabilità degli edifici e orografia della zona.

In base a questi dati vengono elaborati i cosiddetti "scenari di danno comunali". Nel caso del sud-est della Sicilia, il riferimento sismico più potente è il terremoto dell'11 gennaio 1693 (7.4 di magnitudo, 54mila morti).

Lo studio pone questa domanda: se oggi si ripetesse questo evento, che cosa accadrebbe? Catania sarebbe la città in Italia con il maggior numero di persone coinvolte: 161.829 e 13 mila senza tetto. Segue Messina (111.622 morti e 95.365 sfollati). Al terzo posto Reggio Calabria (84.559 morti e 74.187 sfollati), poi Foggia (73.539 morti  e 64.468 sfollati). Siracusa è al quinto posto (63.480 morti e feriti; 49.859 senza tetto). A seguire Ragusa (32.168 “persone coinvolte” e 27.493 senza più casa), Vittoria (26.399 morti e 22.835 senza tetto), Noto (10.264 morti e 8.612 sfollati) e Pachino (8.278 morti e 9.245 senza tetto).

Il rischio sismico è assolutamente reale: basti ricordare che il sud-est della Sicilia, insieme all'Appennino centro-meridionale, una parte della Calabria e il Friuli è classificato in zona "1", in una scala che scende fino a 4, come zona ad elevato rischio sismico.

Irene Savasta

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+