I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 03 Dicembre 2016 - Aggiornato 03/12/2016 15:07 - Online: 617 - Visite: 41139860

 

02/11/2016 12:18

Notizia letta: 3343 volte

Al Bon, il nuovo men¨, locale e internazionale insieme

A partire da venerdý 4 novembre

Al Bon, il nuovo men¨, locale e internazionale insieme Al Bon, il nuovo men¨, locale e internazionale insieme Al Bon, il nuovo men¨, locale e internazionale insieme Al Bon, il nuovo men¨, locale e internazionale insieme Al Bon, il nuovo men¨, locale e internazionale insieme Al Bon, il nuovo men¨, locale e internazionale insieme Al Bon, il nuovo men¨, locale e internazionale insieme  
 

Ragusa - Nuovo menù, nuovi piatti, nuova linea: il Bon rinnova il proprio menù a partire da venerdì 4 novembre. Il locale, di proprietà di Simone Mazzone, è aperto sostanzialmente 24 ore su 24: caffetteria al mattino, pranzo di lavoro o veloce a mezzogiorno e cena o pizzeria alla sera: “La nostra cucina è aperta tutti i giorni. Lavoriamo con prodotti e materie prime freschissime”, spiega  Mazzone. Ma di sera, il Bon si trasforma: l’ambiente è rilassante e l’atmosfera è intima, adatta sia per una cena romantica che in compagnia di amici: “Il Bon è un locale che è come un foglio bianco: puoi scriverci dentro ciò che vuoi” – continua Mazzone -  “Siamo dotati di un ampio parco verde, adatta per un dopo cena  e di un’area per i bambini”. Perché scrivere un nuovo menù? Il proprietario, spiega: “Abbiamo scelto di dedicarci ad una cucina più ricercata, pur rispettando la tradizione locale. Abbiamo puntato sulle carni, che noi cuciniamo su pietra lavica. Usiamo molto la carne scozzese e irlandese. I nuovi piatti saranno molto più curati nella presentazione ma teniamo a precisare che non si tratta di nouvelle cusine. Anche la nostra pizza è speciale: lievita per almeno 48 ore e proponiamo sia la versione classica che quella alla farina di carrubo o ai grani antichi”.

Lo chef del Bon, Peppe Tomasi, ci propone in anteprima alcuni piatti che saranno in menù da venerdì. Tomasi, originario di Carlentini ma ragusano da sempre, lavora da trent’anni nella ristorazione: “L’idea principale alla base del nuovo menù è quella di far degustare sia la carne che il pesce. Proponiamo un percorso, che potremmo definire percorso dello chef, che serve a far gustare al cliente piatti nuovi e creativi”. Come antipasti ci vengono proposti Tentacoli di polpo saltati al timo con purea di patate e Tartara di scottona piemontese in salsa di ostriche. Quest’ultimo piatto, in particolare, risulta interessante grazie alla combinazione fra il salino della salsa di ostriche e la dolcezza della carne di scottona. Un piatto terra-mare indubbiamente ben riuscito.

I primi, invece, raccontano una storia diversa: risotto carnaroli con finocchietto e gambero rosso e tortelloni in salsa di zucca ripieni di melanzane e ricotta. I tortelloni di zucca, tipici della tradizione cremonese, vengono riproposti in chiave “iblea”: la zucca diventa una salsa da accompagnamento, mentre il ripieno è costituito da melanzane e ricotta, prodotti tipici del territorio. I secondi proposti, invece, sono filetto di spigola in salsa lime e filetto irlandese di vitello bardato al pistacchio in salsa con frutto della passione. Lo chef, spiega: “Abbiamo aggiunto alla linea regionale anche alcuni prodotti d’eccellenza internazionali, come le carni. Il pesce, invece, è tutto locale, in particolare trattiamo le triglie, i polpi e le spigole. Per finire, classico sorbetto al limone con mousse al pistacchio e mandorle tostate. Sui dessert, lo chef precisa: “Devono essere un momento di creatività e lo proponiamo in base ai piatti perché deve essere coerente con la cena”. Bon appétit.

Irene Savasta

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+