I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 03 Dicembre 2016 - Aggiornato 03/12/2016 15:07 - Online: 627 - Visite: 41139924

 

09/11/2016 19:16

Notizia letta: 1967 volte

La guida culinaria il Mangiarozzo segnala ristorante di Vittoria

Villa San Bartolo

La guida culinaria il Mangiarozzo segnala ristorante di Vittoria  
 

Vittoria – In un mondo in cui la cucina diventa sempre più argomento da reality, in cui sembrano contare sempre più le stelle o le forchette segnate sulle guide specializzate, un volume come il “Mangiarozzo” di Carlo Cambi, arrivato alla 12° edizione, diventa essenziale per chi vuole assaporare  la vera cucina regionale e tradizionale e, soprattutto, per chi vuole mangiare bene senza spendere troppo. Il motto in copertina è chiaro: ''E' facile mangiar bene e spendere poco se sai dove andare!''. Quant’è difficile, ormai, trovare un’autentica trattoria dove spendere poco e mangiare la vera cucina italiana da 20 euro fino a 45 euro (la spesa media, dunque, è di 35 euro). 

Ebbene in questo volume, vengono  proposti in ordine alfabetico circa mille osterie, elencate regione per regione, dal Friuli alla Sicilia: sono le migliori trattorie per rapporto qualità-prezzo in cui fermarsi e spendere relativamente poco. E uno dei posti raccomandati dal Mangiarozzo si trova in provincia di Ragusa, precisamente a Vittoria: si tratta di Villa San Bartolo. Ogni locale proposto viene descritto e viene detta una qualche caratteristica particolare, con le specialità, la lista dei vini e quella dei dolci. Inoltre, se ci si presenta con il Mangiarozzo in mano, il locale darà al cliente un omaggio  (da una bottiglia di vino a un sugo della casa da portar via, o un calice per brindare o chiudere il pasto). Anche l’ospitalità, infatti, fa parte della migliore tradizione italiana.

Irene Savasta

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+