I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato 10/12/2016 12:52 - Online: 845 - Visite: 41407793

 

12/11/2016 23:42

Notizia letta: 1512 volte

Presentata la guida pratica di progettazione integrata

Di Eva Feligioni e Andrea Ferrara

Presentata la guida pratica di progettazione integrata
 
 

 "L'innovativo database BIM è certamente un'opportunità per chi fa impresa nel settore edile e delle costruzioni ed è alla ricerca di un metodo di progettazione all'avanguardia". Lo dice il direttore dell’Ance Ragusa, Giuseppe Guglielmino, intervenuto alla presentazione del volume "BIM e Project Management. Guida alla progettazione integrata", scritta dagli ingegneri Eva Feligioni e Andrea Ferrara ed edita da Dario Flaccovio.
Davanti ad una numerosa platea di addetti ai lavori, nella sede di Confcooperative di Ragusa, gli autori della Guida alla progettazione integrata hanno spiegato il valore aggiunto della loro pubblicazione.
"Nella Guida - asserisce Eva Feligioni - abbiamo riunito due diverse metodologie che, per la prima volta, trovano un punto di incontro. In una visione complessa e multidisciplinare, le procedure del BIM e del Project Management vengono sapientemente interpretate e applicate al "Progetto", inteso come ciclo di vita dell'opera, dalla pianificazione alla gestione del costruito". Centrale nel libro è la presentazione di un caso di studio attraverso il quale i due autori, approfondendo le tecniche e le procedure del BIM e del Project Management, dimostrano come il metodo della progettazione integrata consenta concretamente di superare il classico dualismo tra manager e dirigenti , da una parte e, progettisti dall'altra. Figure professionali, tradizionalmente, considerate antagoniste e, invece, capaci di fare squadra per portare avanti la loro ‘mission’ progettuale. Una guida fondamentale per chi crede che la cooperazione professionale sia il futuro prossimo del fare impresa.
“La cooperazione - dice Gianni Gulino , presidente provinciale di Confocooperative Sicilia - nella progettazione è una marcia in più per chi vuole dotarsi di sistemi professionali al passo con i tempi. La guida dei due giovani ingegneri è un prezioso viatico per chi voglia intraprendere un modello di cooperazione anche nel mondo dell' edilizia e delle costruzioni. E, pertanto, auspichiamo che molte cooperative possano nascere nella nostra realtà  ragusana".
Un invito accolto dai due professionisti che proprio dalla sede della Confcooperative di Ragusa annunciano l'avvio di una serie di corsi pratici che, indirizzati ai professionisti del settore, mirano all'applicazione del sistema BIM nella pratica professionale”. I due autori hanno illustrato i principali meccanismi di interoperabilità e condivisione dei dati a seguito del recepimento della direttiva dell’Unione Europea 2014/24 e della revisione del Codice degli Appalti.
La presentazione della Guida è stata preceduta dai saluti del presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Ragusa Vincenzo Di Martino e del presidente dell’Ordine degli Architetti di Ragusa Giuseppe Cucuzzella.
In occasione dell’evento è stato inoltre presentato il primo corso di formazione frontale sul BIM in provincia di Ragusa, organizzato da ‘MUSA Progetti’ e curato dagli stessi autori del testo.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+