Attualità Vittoria

La Pet Therapy contro il bullismo

Un progetto pilota

  • Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 623
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-11-2016/1479059833-1-la-pet-therapy-contro-il-bullismo.jpg&size=0x500c0

  • Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 623
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-11-2016/1479059833-2-la-pet-therapy-contro-il-bullismo.jpg&size=0x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-11-2016/la-pet-therapy-contro-il-bullismo-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-11-2016/1479059833-1-la-pet-therapy-contro-il-bullismo.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-11-2016/1479059833-2-la-pet-therapy-contro-il-bullismo.jpg

Vittoria - La zooantropologia didattica con il cane,  ovvero la cosiddetta "Pet Therapy" usata anche in un progetto contro il bullismo. "Attenti al lupo", progetto elaborato dal pedagogista Giuseppe Raffa, arriva presso l'istituto comprensivo di Vittoria "G. Caruano" portando il cane a scuola, compito affidato all'associazione "Pensieri Bestali" di Michele D'Agati ed Eleonora Proietti. E' stato l'istituto comprensivo "G. Caruano" ad adottore il progetto pilota, ma presto arriverà anche nelle scuole di Acate e Santa Croce Camerina. Ma in cosa consiste esattamente questa iniziativa?

Le tematiche che verranno proposte agli alunni (al momento è stata coinvolta una quarta elementare), riguardano i concetti di affettività, collaborazione e relazione con l'altro. Lo scopo, è quello di far percepire al bambino le tematiche affettive per prevenire la formazione del bullismo in classe.  Le carenze affettive, infatti, essendo alla base del bullismo, vengono rielaborate e proposte attraverso l'utilizzo del cane addestrato. L'obiettivo è quello del cosiddetto "decentramento dell'individuo", ovvero far capire al bambino che esiste anche l'altro, inteso come essere umano e non come vittima da maltrattare. Educare, insomma, attraverso la relazione con il cane. Il lavoro sarà svolto da "Rossella", una cagnetta meticcia che verrà usata durante i laboratori didattici. Il progetto partirà a dicembre.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif