Attualità Ragusa 15/11/2016 18:37 Notizia letta: 11 volte

Ragusano Dop, modificato il disciplinare

Dall'assemblea straordinaria per il consorzio di tutela
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-11-2016/ragusano-dop-modificato-il-disciplinare-420.jpg

Ragusa - E' stato modificato dall'assemblea straordinaria del consorzio per la tutela del Ragusano Dop, il disciplinare di produzione del formaggio ibleo. Secondo quanto dichiarato dal consorzio (l'assemblea si è espressa con voto unanime), le modifiche si sono rese necessarie per adeguarsi alle nuove esigenze della filiera. Naturalmente, le modifiche non intaccano le caratteristiche organolettiche e le modalità produttive, in ogni caso artigianali, caratterizzate, in particolare, dall’utilizzo delle tradizionali attrezzature di legno.

Le modifiche riguardano soprattutto l'aggiunta di norme che regolano il confezionamento e la commercializzazione del ragusano porzionato o grattugiato, fattori individuabili e garantiti da un' etichetta uniforme per tutti gli associati, riportante oltre alle indicazioni previste dalla legge, il marchio comunitario, la denominazione ed il logo del Consorzio, oltre che la ragione sociale del produttore o di chi ne cura il confezionamento.

L’Assemblea ha inoltre incluso all’interno del disciplinare l’uso della caseina riportante il numero progressivo per la riconoscibilità, l´ individuazione e la tracciabilità di ciascuna forma, delle fascere marchianti e del marchio a fuoco applicato ai formaggi aventi i requisiti prescritti, già utilizzati da tempo dall’organismo di controllo. Altre modifiche hanno riguardato il peso minimo di ciascuna forma, l’umidità e la temperatura degli ambienti di stagionatura.

Altro elemento introdotto riguarda poi la possibilità di specificare la denominazione «Ragusano dop da vacca modicana» per il formaggio ottenuto esclusivamente dalla lavorazione del latte prodotto da queste vacche. Le proposte approvate dall´assemblea del consorzio, dovranno adesso essere vagliate dagli  uffici del Ministero delle Politiche Agricole e dalla Regione, per poi essere approvate dalla comunità europea.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif