I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Lunedì 05 Dicembre 2016 - Aggiornato 05/12/2016 17:24 - Online: 681 - Visite: 41200508

 

15/11/2016 14:59

Notizia letta: 2861 volte

Furti al supermarket, arrestate 4 donne e un uomo

In trasferta da Catania

Furti al supermarket, arrestate 4 donne e un uomo Furti al supermarket, arrestate 4 donne e un uomo
 
 

Ispica - I Carabinieri della Stazione di Ispica hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare nei confronti di cinque persone tutte originarie di Catania, quattro donne ed un uomo, G.A., classe ’97, incensurata, C.A., classe ’82, V.A., classe ’82, S.A., classe ’97 ed il ragazzo M.C., classe ’95, questi ultimi già noti alle forze di polizia, ritenuti responsabili del reato di furto aggravato in concorso.
Il provvedimento è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale di Ragusa, dott. Claudio Maggioni, su richiesta del Pubblico Ministero titolare dell’indagine, d.ssa Valentina Botti, che ha condiviso a pieno gli indizi di colpevolezza forniti dai Carabinieri di Ispica a carico degli indagati.

Infatti, i malviventi sono ritenuti i responsabili di diversi furti avvenuti ad Ispica e Pozzallo, tra i mesi di marzo e maggio 2016, all’interno di alcuni supermercati della zona.
In particolare, i rei, in trasferta da Catania, individuavano l’obiettivo da colpire e, in gruppo, entravano all’interno dei supermercati prescelti per raggiungere gli espositori della merce da cui prelevavano quanta più merce possibile, occultandola all’interno di alcune borse opportunamente portate al seguito. Nella circostanza, uno o due elementi del gruppo si posizionavano all’inizio delle corsie degli espositori in modo da controllare l’eventuale arrivo di altri clienti e dipendenti del supermercato.

Una volta riempite le borse, la banda si dirigeva alle casse ove, per evitare il controllo, ogni soggetto si presentava con un prodotto da pagare in modo da giustificare la loro presenza nel supermercato e destare quindi meno sospetto nella cassiera, per poi allontanarsi liberamente con la merce nascosta nelle borse.
A seguito di alcuni episodi di furto, i militari dell’Arma hanno subito avviato un’intensa attività d’indagine per scoprirne gli autori, tanto che, dalla visione delle immagini dell’impianto di sicurezza degli esercizi commerciali colpiti hanno raccolto delle prime riprese dei soggetti mentre asportavano la merce.

A questo punto, i Carabinieri hanno confrontato le riprese con delle altre immagini di furti avvenuti con le stesse modalità nelle zone limitrofe e sono riusciti a risalire all’identità della banda.
Dunque, sulla base degli elementi di prova forniti dai Carabinieri, il G.I.P. del Tribunale di Ragusa ha ritenuto opportuno emettere l’ordinanza di misura cautelare nei confronti dei responsabili dei furti anche in considerazione della sussistenza del concreto ed attuale pericolo di reiterazione di reati della stessa specie e della sistematicità nella condotta.

Quindi, è scattato il blitz dei Carabinieri che hanno rintracciato tutti i cinque componenti della banda che sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Catania, con l’ulteriore prescrizione di non allontanarsi dalle loro abitazioni dalle ore 20.00 alle ore 08.00 di ogni giorno.

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+