I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK

Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 03 Dicembre 2016 - Aggiornato 03/12/2016 15:07 - Online: 620 - Visite: 41139989

 

22/11/2016 13:00

Notizia letta: 2277 volte

Fabrizio Viola potrebbe guidare la fusione di Banca Nuova

E il nuovo piano di riassetto per il Sud

Fabrizio Viola potrebbe guidare la fusione di Banca Nuova  
 

Ragusa - Potrebbe essere Fabrizio Viola, già ceo del Monte Paschi di Siena e oggi nel cda del Calcio Milan, a guidare la fusione di Banca Nuova e il nuovo  un piano di riassetto al Sud che farebbe nascere un gruppo con circa 200 sportelli sparsi dalle Marche alla Sicilia.  Tutto passa dal prossimo insediamento del nuovo cda dopo le dimissioni dell'intero consiglio di amministrazione di Banca Nuova, giunte l'8 novembre. Un cda forte , dal profilo altissimo. Il nuovo Presidente, stando alle prime indiscrezioni, sarà Salvatore Bragantini, economista di fama ed ex Commissario della Consob, mentre il vice sarà Alessandro Pansa, già amministratore di Finmeccanica sino al 2014. 

A comporre il consiglio di amministrazione Iacopo De Francisco , vice direttore generale vicario della Banca Popolare di Vicenza e Alberto Beretta Responsabile della Divisione Crediti della BPVI con ua lunga esperienza alla Banca Popolare di Milano  dove ricopriva il ruolo di Responsabile Concessione Crediti. Vanta una lunga esperienza presso primari istituti bancari,  mentre l'ultimo posto nel cda potrebbe essere occupato da Leonardo Siccoli, area vicentina.
 

Al nuovo cda, i soci del Fondo Atlante potranno affidare il futuro della banca siciliana. Tra le ipotesi quella della vendita della banca. Nei giorni scorsi, si era parlato anche della fusione con Banca Apulia, controllata meridionale di Veneto Banca, anche se l’ipotesi più accreditata sembrerebbe quella di Banca Intesa, primo gruppo bancario italiano per capitalizzazione e che assorbirebbe Banca Nuova  senza alcun aumento di capitale.   Il 13 dicembre, sarà poi il giorno in cui i nuovi soci daranno il via alle azioni di responsabilità nei confronti degexli amministratori, in seguito al crac della Pop fino a pochi mesi fa in mano all'imprenditore Giovanni Zonin.


Banca Nuova vanta  un patrimonio non indifferente in termini di presenza in Sicilia e nel Sud Italia. Conta su 107 punti vendita: 93 filiali bancarie, 9 negozi finanziari e 5 punti “Private”. La maggior parte di questi punti è in Sicilia. Ma ecco anche 15 filiali in Calabria. Solo a Palermo città e provincia, invece, un terzo delle filiali: 28 in tutto. Sono tre le filiali a Catania e 15 in tutto quelle della Sicilia orientale. Nella zona di Trapani invece sono state aperte 17 filiali. Altre 15 nella Sicilia centrale (province di Agrigento, Enna, Caltanissetta e Ragusa).Sono 710 i dipendenti in organico al 31 dicembre 2015: due in meno rispetto all'anno precedente. Costano circa 48 milioni di euro.

Gabriele Giannone

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

+